Mobilità sostenibile, 1 milione di veicoli elettrici entro il 2015

di Valentina Ierrobino 3

Secondo uno studio effettuato dall’IHS Business Supplier Automotive entro il 2015 ci saranno in circolazione tra 700mila e 1 milione di veicoli elettrici. Questo sarà il business del settore veicoli nei prossimi anni per 45 case automobilistiche, con oltre 75 modelli di auto elettriche. La stima non è molto lontana da quella che già in questi anni è la tendenza del settore: piani per la mobilità sostenibile, blocco auto e circolazione di veicoli con targhe alterne se non con motori a basso impatto ambientale di ultima generazione, ma anche una maggiore sensibilità da parte degli automobilisti di tutto il mondo, senza contare dei costi del petrolio e del carburante.

Il boom dei veicoli elettrici vedrà fronteggiarsi diversi mercati occidentali e cinesi perché, anche per il settore della mobilità sostenibile, la Cina detta legge per le tecnologie verdi e per gli investimenti nella Green economy degli ultimi anni; cosa che non hanno invece fatto con la medesima accortezza i mecati occidentali. Si stima che nei prossimi anni verranno introdotti sul mercato 35 nuovi modelli di auto elettriche sia in Occidente sia in Cina. Il fenomeno è dovuto, come dicevamo, alle nuove abitudini ambientali degli automobilisti, sempre più attenti ai consumi e al risparmio energetico; ma anche alle reali esigenze del Pianeta, sia in termini di carburanti che nella necessità di cambiare il metodo di produzione e di consumo.

L’idrogeno sarà dunque il combustibile del futuro e le case automobilistiche, e i fornitori, che ancora non stanno investendo nel più ecologico carburante, saranno tagliati fuori dai mercati dei prossimi anni. Altro dato da non sottovalutare è la necessità di investire nelle infrastrutture di pari passo con il boom della produzione di veicoli elettrici: batterie sempre più efficienti da smaltire secondo i principi della sostenibilità e abbattimento dei costi nell’intera filiera. Anche le pubbliche amministrazioni dovranno fare la loro parte, fornendo incentivi a costruttori e consumatori, parcheggi gratuiti, centri di ricarica, riduzione dei costi dell’energia.

[Fonte: Ansa]

[Photo Credit | Thinkstock]

 

 

 

Commenti (3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.