Amianto, come si svolgono gli interventi di manutenzione per incapsulamento

di Matteo Carriero 1

amianto interventiL’amianto, come è noto, resta a tutt’oggi una piaga per l’intero territorio italiano. Le opere di bonifica continuano di anno e in anno attraverso differenti tecniche: oggi vediamo, più nello specifico, come si svolgono gli interventi di manutenzione per incapsulamento.

Con gli interventi di manutenzione per incapsulamento l’amianto (le lastre d’amianto, nella maggior parte dei casi) vengono trattate con sostanze che bloccano le fibre di amianto in modo che non possano staccarsi dal composto cementizio.

Questa tecnica è utilizzata preferenzialmente su superfici poco deteriorate e funzionali, e le sostanze utilizzate per il processo sono di due tipi: impregnanti e ricoprenti. Le prime si insinuano nel composto bloccando tra la loro le pericolose fibre, le seconde invece, come è facile intuire, vanno a ricoprire la superficie con una membrana spessa che impedisce la dispersione delle fibre.

Durante un intervento di bonifica e messa in sicurezza dall’amianto i risultati migliori, generalmente, vengono raggiunti combinando i trattamenti sopra riportati. Le operazioni compiuti devono essere sempre realizzate in conformità al D.M. 06/09/1994 e al D.M. 20/08/1999, e data l’importanza che tali interventi mantengano la loro efficacia nel corso del tempo, le sostanze impiegate vengono in genere miscelate con additivi utili a far sì che gli interventi possano resistere a lungo agli agenti atmosferici.

Uno dei problemi principali durante simili operazioni è la pulizia della superficie delle lastre: affinché le sostanze trattanti agiscano al meglio non dovrebbero essere presenti sostanze come licheni. In questo caso occorre ripulire la superficie ma per riuscire a farlo senza liberare altre fibre d’amianto nell’ambiente occorre del’apparecchiatura specifica.

Gli interventi di incapsulamento dell’amianto tendono quindi a essere effettuati su superfici lisce. Va da sé che l’amianto trattato non scompare: il proprietario deve infatti redigere un programma di controlli periodici e nominare un responsabile per la manutenzione delle lastre con amianto.

Photo credits | ukberri net su Flickr

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>