Centrale di Fukushima, livello 3 ufficiale, incidente grave per l’NRA

di Matteo Carriero 1

fukushima incidenteL’incidente alla centrale di Fukushima con perdita di ben 300 tonnellate di acqua radioattiva è ora ufficialmente classificato come incidente nucleare grave dall’NRA, la Nuclear Regulation Authority giapponese. La conferma del livello 3 per l’incidente è giunta poche ore fa.

La perdita di acqua radioattiva nella centrale di Fukushima occorsa giorni fa, di cui vi avevamo parlato, era stata stimata in un primo momento come incidente di livello 1, anomalia, sull’onda delle solite incredibili minimizzazioni della Tepco, la società giapponese che gestisce, come è noto, l’impianto nucleare.

Poi la verità. L’ammissione della Tepco che le tonnellate disperse erano ben 300 e che l’acqua radioattiva aveva contaminato verosimilmente il terreno. Quindi i controlli dell’NRA che stimavano la gravità dell’incidente come livello 3, in una scala che va da 1 a 7 (il livello massimo raggiunto nel marzo del 2011 a seguito dello tsunami che colpì la zona).

E dopo le stime arrivano le conferme della Nuclear Regulation Authority del Giappone: si tratta di incidente nucleare “grave”, come tutto il mondo aveva già capito da un pezzo, Cina compresa, che aveva richiesto con una certa veemenza maggiori informazioni sul nuovo incidente occorso alla centrale. E mentre sul web e sui social network continuano a diffondersi le immagini degli ortaggi mutati dalle radiazioni, e mentre la Russia prepara i lavori per la prima centrale nucleare off-shore, il mondo si interroga sulle cause di questo nuovo incidente a Fukushima e sulle possibili conseguenze.

E mentre arriva la conferma della gravità dell’incidente latitano le spiegazioni in merito allo stesso. La Tepco aveva ammesso di non aver capito come fosse potuto accadere. I giorni passano e sotto questo appunto praticamente nulla di nuovo. Le conseguenze, inutile dirlo, saranno gravissime per la zona e non solo per la zona, con contaminazioni che avranno effetti a breve, medio, lungo e lunghissimo termine, come è purtroppo inevitabile.

Photo Credits | Getty Images

Commenti (1)

  1. I all the time used to read article in news papers but now as I am a user of web therefore from now I am using
    net for articles or reviews, thanks to web.

    Visit my website ig

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>