G7 Ambiente, dal 5 al 12 giugno a Bologna

di AnnaMaria Commenta

Dal 5 al 12 giugno Bologna ospiterà tutte le iniziative ambientali legate al G7 Ambiente 2017, settanta eventi aperti a tutti che saranno l’anteprima per i lavori del summit vero e proprio che inizieranno domenica 11 giugno.
Il programma si chiama #ALL4THEGREEN’ ed è stato presentato questa mattina nella Cappella Farnese di Palazzo d’Accursio a Bologna, con la partecipazione del ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti, del sindaco di Bologna Virginio Merola, del presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini e del rettore dell’Università di Bologna Francesco Ubertini.

Sarà una settimana ricca di eventi, tra cui il ‘Concerto per la Terra’, diretto dal maestro Ezio Bosso che si terrà in Piazza Maggiore a Bologna il 5 giugno alle 21.30. Martedì 6 si terrà invece il convegno “G7 e la rete delle Università per lo sviluppo sostenibile: verso una charta della sostenibilità”, mentre giovedì 8 si svolgerà la firma della ‘Carta di Bologna per l’ambiente. Le Città metropolitane per lo sviluppo sostenibile’, un documento nel quale le magiori città italiane si impegnano a raggiungere importanti obiettivi di qualità ambientale.

> AL G7 NON C’E’ DICHIARAZIONE CONGIUNTA SU AMBIENTE ED ENERGIA

Ansa riporta le parole di Galletti alla presentazione degli eventi del G7 Ambiente. Riguardo ai temi che si tratteranno Galletti ha detto:

Sarà una settimana in cui parleremo di ambiente a 360 gradi – spiega il ministro Galletti -, non solo di ambiente inteso come tutela. Parleremo di come il degrado umano sia strettamente correlato al degrado dell’ambiente, parleremo di economia, di innovazione, di ricerca, di diseguaglianze sociali, di spreco di cibo, di povertà, di immigrazione. Quando si parla di ambiente si parla di tutto, ed è questa la grande novità di questo G7

> TRUMP POTREBBE PRESTO RITIRARE GLI USA DAGLI ACCORDI SUL CLIMA DI PARIGI

E poi, sulla possibilità che Trump decida di far uscire gli Usa dall’Accordo di Parigi, il ministro dell’ambiente si è così espresso:

La posizione degli Usa la sanno solo loro, non è ancora conosciuta” […] “sono già soddisfatto del messaggio che è venuto da Taormina e che sarà rafforzato qua a Bologna: l’Italia, l’Europa e i Paesi del G7 non tornano indietro da Parigi nonostante gli americani. E sono sicuro di un’altra cosa: saranno gli americani a non seguire Trump se Trump non seguirà Parigi, nel senso che l’economia – e l’economia americana l’ha capito bene – deve passare attraverso l’economia ambientale, perché l’economia circolare, con buone pratiche ambientali, sarà quella competitiva nella quarta rivoluzione industriale”.

Photo Credit| Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>