L’albero di Natale più ecologico? Quello riciclato

di Marco Mancini 3

Qualche giorno fa abbiamo parlato dell’opportunità di realizzare un albero di Natale in modo ecologico. Se l’annoso dibattito tra albero finto o vero non riesce a trovar fine, forse potremmo aiutarvi noi, proponendovi un albero che senza dubbio è originale ed ecologico: quello fatto da materiali riciclati. Il sito Webecoist ne propone molti, noi vi riportiamo i migliori 8, vediamo quali sono.

Bottiglie riciclate: A Caldas da Rainha, in Portogallo, questi alberi di Natale (foto sopra) sono stati creati con bottiglie di vetro scartate. Le luci sono infilate al posto dei tappi, e chiunque voglia vederle può visitare liberamente la città, visto che sono esposti in piazza.

Albero di Mountain Dew: Quest’altro albero, costruito negli Usa, è stato realizzato con circa 400 lattine di Mountain Dew, una bevanda gassata. I creatori ci hanno impiegato appena 4 giorni e l’unico materiale in PVC utilizzato è stato il tronco a cui attaccare le centinaia di lattine.

Plastica riciclata: Questo albero è stato fatto riciclando delle forchette di plastica. Anche la stella sulla parte superiore è realizzata riutilizzando utensili di plastica. Segno che si può riciclare davvero di tutto.

Brandelli di carta: vanno bene cartoline, riviste o qualsiasi pezzettino di carta per creare un albero di Natale riciclato. Un modo non solo per risparmiare sull’albero, ma anche per avere un impiego sicuro per tutti quei giornali che avete in casa a far la polvere e non sapete dove buttare.

Alluminio: discorso simile per l’Albero di Natale di alluminio. I fogli che si utilizzano per ricoprire il cibo o la parte superiore delle lattine molto spesso rimangono puliti. Ma dove gettarli? Si possono riciclare, certo, ma anche riutilizzare per creare una composizione come questo albero. Inoltre è talmente lucido che non ha nemmeno bisogno di decorazioni.

Bottiglie di vetro: anche questo è un classico che va sempre più di moda, l’albero di Natale fatto con bottiglie di vetro. Accumulatele per tutto l’anno, e poi impilatele uno sull’altra, magari incollandole tra di loro per evitare disastri. Vanno bene bottiglie di vino, birra e liquori. Anzi, più sono diverse e più l’albero risulterà colorato.

Circuiti elettronici: perché nell’Era tecnologica non abbiamo mai pensato a fare l’albero di Natale con le schede dei circuiti dei computer? Eccolo qua, basta legare tutto con corde bianche, orpelli e ornamenti, ed anche il vostro vecchio pc può tornare utile.

Un po’ di tutto: infine, visto che si parla di riciclare i rifiuti, perché non provare a realizzare un albero…con tutto quello che avete in casa? Questi in foto ad esempio sono creati con motori e altri materiali ricavati da due motoseghe, tosaerba, ma anche ganci, catene, palline da ping pong e persino…ciucci per bambini. E voi come realizzerete il vostro albero riciclato?

[Fonte e foto: Webecoist]

Commenti (3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.