Alimentazione e cancro: il consumo di carne rossa aumenta l’ incidenza di cancro alla mammella

di Redazione Commenta

Le abitudini alimentari ed una predisposizione genetica rappresentano dei fattori di incidenza importanti nell’ insorgenza del cancro.
E’ recente uno studio condotto su un campione di 25000 donne danesi che mette in luce il rapporto tra consumo di carne di ogni genere e l’ insorgenza di cancro alla mammella.

Circa 400 donne malate di cancro al seno confrontate con lo stesso numero di donne sane, risultavano le maggiori consumatrici di carne rossa. E’ evidente come la componente genetica (predisposizione genica) insieme allo scorretto stile di vita alimentare, favoriscano lo sviluppo di patologie neoplastiche. Nell’ organismo umano esistono alcuni enzimi in grado di trasformare le sostanze presenti negli alimenti in potenziali cancerogeni, se un soggetto eredita un gene con una mutazione, l’ enzima da esso tradotto lavorera’ in maniera ridotta oppure troppo veloce.
Nel caso specifico di questo studio condotto dal Diet Cancer and Health study, le donne affette da cancro alla mammella, hanno ereditato il gene che attiva piu’ rapidamente i cancerogeni presenti nelle carni cotte, cioe’ le amine eterocicliche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.