Ecobonus 2019, arriva il codice tributo 

di Fabiana Commenta

Novità in vista per l’ecobonus 2019: arrivano finalmente  i codici tributo che le imprese costruttrici oppure le case importatrici di auto che sono state acquistate con ecobonus 2019 possono utilizzare. 

I codici tributo sono stati pubblicati dall’Agenzia delle Entrate con risoluzione 82/2019 in attuazione dei commi da 1031 a 1037 della legge 145/2018 che prevede un contributo per l’acquisto di auto nuove di categoria M1.

Gli incentivi con o senza rottamazione per l’acquisto di auto con ecobonus, vanno da 4000 a 6000 euro. 

Ecobonus 2019, come funziona

Ricordiamo che l’Ecobonus è agevolazione introdotta lo scorso anno dal Governo e viene erogata a chi riconosciuta a chi acquista l’auto (con basse emissioni): consiste in pratica in uno sconto effettuato dal venditore all’acqurente e poi successivamente rimborsato dal produttore dell’auto o dall’importatore. 

Produttori o importatori di auto potranno poi recuperare la somma stessa come credito di imposta, ma solo ed esclusivamente in compensazione. 

L’Agenzia delle Entrate ha reso noto il codice tributo da poter inserire all’interno del modello F24. 

Il codice è il numero “6903” detto “ECO-BONUS VEICOLI CAT. M1 – Recupero del contributo statale sotto forma di credito d’imposta – articolo 1, comma 1031, L. n. 145/2018”.

Come compilare il modello 

Nel momento in cui si va  compilare il il modello, il codice tributo erogato dall’Agenzia delle Entrate deve essere indicato nella sezione “Erario”, in corrispondenza delle somme indicate nella colonna “importi a credito compensati”. 

Se invece i soggetti interessati devono invece provvedere al riversamento del credito, deve essere compilata la colonna “importi a debito versati”. Nel campo “anno di riferimento” dev’essere invece indicato l’anno di riconoscimento del credito d’imposta.

Ecobonus 2019, che cos’è 

L’ecobonus 2019 è un eco incentivo che va da un minimo 1.500 a un massimo 6mila euro in base alle emissioni di Co2 e dell’eventuale rottamazione che viene associata. 

L’incentivo più alto è pari a 6mila euro per emissioni di CO2 fino a 20 g/km mentre è pari a 2.500 euro se le emissioni di CO2 superano i 20 g/km, ma non i 70 g/km. 

Acquistando una nuova auto, di categoria M1, senza rottamare un veicolo usato, si potrà invece usufruire di un incentivo pari a 4mila e 1500 euro.  

Con le Emissioni Co2 fino a 20 g/km è previsto l’Incentivo con rottamazione di 6.000 euro e un Incentivo senza rottamazione di 4.000 euro. 

Con le Emissioni Co2 comprese fra 20 e 70 g/km è previsto l’Incentivo con rottamazione di 2.500 euro e un Incentivo senza rottamazione di 1.500 euro. 

ECOBONUS E RISTRITTURZIONE, LE AGEVOLAZIONI 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.