Energia e trasporti aumentano l’inflazione

di Valentina Ierrobino Commenta

La crescita dei beni energetici, dei generi alimentari e dei trasporti pesano sull’inflazione del nostro Paese e rallentano la crescita economica.  A dirlo è il ministro del Welfare Maurizio Sacconi in una nota a commento dei dati sull’inflazione diffusi oggi dall’Istat

Preoccupa la dinamica dei prezzi energetici e delle materie prime alimentari sospinta dalla domanda dei Paesi emergenti, dai fattori di instabilità e dalle pressioni speculative. Ne deriva un’inflazione importata che non aiuta i consumi interni e la crescita dell’economia.

Secondo l’Istituto nazionale di statistica l’accelerazione dell’inflazione risente dei prezzi dei servizi ed in particolare dei trasporti, e del comparto energetico su cui grava la crisi del Nord Africa. Il prezzo della benzina aumenta dello 0,8% ogni mese, mentre il tasso annuo dall’11,3% all’11,8 del mese precedente. Aumenta anche il gasolio dell’1,1% a gennaio e del 18% a febbraio 2010.

[Fonte: Reuters]

[Foto: bepiccoloimprenditore]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.