Obama e Hu Jintao ci ripensano e trovano un piccolo accordo ecologico

di Redazione Commenta

I presidenti Obama e Hu Jintao si sono già pentiti di quello che hanno fatto in questo fine settimana, quando hanno precipitato ogni speranza di un trattato vincolante per il mese prossimo in occasione del congresso di Copenaghen. Ieri, per fortuna, hanno cambiato rotta, ed hanno trovato un accordo su un nuovo partenariato tra i due Stati, i due maggiori inquinatori del pianeta, per condividere informazioni sulle tecnologie energetiche rinnovabili.

L’annuncio dice che gli Stati Uniti e la Cina si sono impegnati a lavorare insieme per la distribuzione di energie rinnovabili e di migliori pratiche in materia di ammodernamento della rete. Aggiornare la griglia nel 21° secolo è una priorità per aumentare l’efficienza energetica di entrambi i Paesi.

Si legge su E & E:

In materia di efficienza energetica, i due Paesi hanno deciso di creare i codici edilizi di efficienza e di etichette, l’efficienza energetica industriale di benchmarking e di armonizzare le procedure di prova e parametri di rendimento per gli standard di consumo, dicono dalla Casa Bianca. Nel piano si incorporano anche il settore privato mediante la creazione di un forum USA-Cina annuale sull’efficienza energetica, per promuovere l’efficienza energetica ed espandere il commercio bilaterale e gli investimenti. Nel suo discorso di ieri, Obama ha sottolineato l’efficienza energetica degli edifici come “una formidabile opportunità di imparare gli uni dagli altri”. Entrambi i Paesi hanno preso di mira l’efficienza energetica come una priorità assoluta, con gli Stati Uniti che investono più di $ 17 miliardi in efficienza nel loro pacchetto di stimolo economico e la Cina che ha fissato un obiettivo di ridurre l’intensità energetica delle attività economiche del 20% in cinque anni.

I due inoltre lavorano insieme per accelerare la diffusione di veicoli elettrici attraverso norme comuni di sviluppo, dimostrazioni e percorsi per individuare tecniche di ricerca, di produzione e le esigenze di marketing. Gli Stati Uniti inoltre aiutano la Cina ad esplorare e sviluppare il proprio potenziale di gas.

I due leader hanno anche detto che creeranno una unione USA-Cina per il Clean Energy Research Center, che sarà incentrato sul recupero e lo stoccaggio del carbonio, una tecnologia che, promettono alcuni, sarà in grado di eliminare l’inquinamento della combustione di carbone da seppellire sotto terra. Non sarà il massimo, ma è sempre meglio del nulla che si prospettava fino a qualche giorno fa.

Fonte: [Treehugger]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.