Realizzato pannello fotovoltaico più efficiente del mondo: 44%

di Marco Mancini Commenta

Spetta al National Renewable Energy Laboratory (NREL) ed al suo partner industriale Solar Junction il nuovo record mondiale di efficienza di un pannello solare. Questi due colossi sono riusciti a creare un pannello fotovoltaico classificato “ultra-high-effiency” grazie ad un’efficienza del 44%. E’ fondamentale un traguardo simile in quanto attualmente la media dei pannelli di ultima generazione si attesta intorno al 20%.

La tecnologia utilizzata è quella delle celle fotovoltaiche a multi-giunzione, le quali utilizzano semiconduttori a strati, ognuno ottimizzato per catturare diverse lunghezze d’onda della luce. Queste celle sono poi combinate con lenti a concentrazione a basso costo che permettono di moltiplicare l’energia solare, senza però gravare eccessivamente sul costo del pannello.

Il vecchio record apparteneva alla stessa partnership che appena lo scorso anno aveva raggiunto un’efficienza del 43,5% in un pannello che però non era mai entrato in commercio. Questo miglioramento è stato possibile grazie al premio ricevuto proprio per quello precedente che ha permesso alle aziende di ottenere i fondi per migliorare la ricerca e

aprire la strada verso una cella solare efficiente al 50% in un futuro non lontano

ha dichiarato uno degli sviluppatori. La speranza è ora riuscire a produrre grandi quantità di pannelli per poterne abbassare il prezzo. Come spiega Daniel Friedman, direttore del progetto, c’è bisogno di un partenariato pubblico/privato per poter arrivare a sviluppare una tecnologia simile.

Questo è davvero un classico esempio dello sviluppo del NREL e quindi dell’industria per migliorarsi e correre verso un grande successo commerciale. Abbiamo iniziato con qualche ricerca di base dei materiali. L’abbiamo portata al punto in cui aveva un senso per l’industria prenderla in consegna e portarla sul mercato. Abbiamo concepito la cella, dimostrato le singole parti, e l’abbiamo fatta conoscere al mondo. Solar Junction mette tutti i pezzi insieme con risultati da record, ha lavorato con MBE, e commercializzato in un momento in cui nessun altro sembrava essere interessato o in grado di farlo.

Se dovesse andar bene si tratterebbe dell’apertura di una nuova Era per la tecnologia solare.

[Fonte: Treehugger]

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.