Risparmio energetico: Ford guadagna 1,2 milioni di dollari tagliando la Co2

di Redazione Commenta

Abbiamo scritto molte volte sulle strategie per il risparmio energetico, in particolar modo per quanto riguarda i computer. Non c’è ragione infatti per non approfittare dei vantaggi del risparmio energetico, i quali vanno dalla bolletta elettrica più leggera al minor inquinamento prodotto dagli impianti di generazione energetica. E se non avete un’idea di quanto questo risparmio possa essere concreto, prendete l’esempio più recente che proviene dall’americana Ford.

Tutti i computer della società sono stati settati in modo da avere un risparmio energetico. Lo scorso anno il risparmio nella megabolletta del colosso delle automobili è stato stimato in 1,2 milioni di dollari (quasi 900 mila euro), mantenendo tra 16.000 e 25.000 tonnellate la propria CO2 emessa nell’atmosfera.

In passato, fino al 60% dei dipendenti Ford che usavano il computer non lo spegnevano mai a fine giornata. I risparmi sui costi e la riduzione delle emissioni di anidride carbonica sono ottenuti con lo sviluppo di “profili Power” per ogni PC in azienda. Con il suo profilo di consumo attivato, ogni monitor per PC determina quando può essere disattivato. Se l’utente lavora fino a tardi, sarà lui ad avvisare il computer del ritardo, per evitare che si spenga mentre sta lavorando. Inoltre, il PC è in grado di rilevare quando un prodotto Microsoft Office è attivo ed è in grado di salvare i documenti aperti prima di spegnersi nel caso in cui l’utente non sia presente.

Secondo 1E Inc, la società che ha aiutato la Ford con questo progetto, nei soli Stati Uniti, più di 2,8 miliardi di dollari vengono usati per dare energia ai PC ogni anno. Ford aveva anche alcuni suggerimenti per i propri dipendenti e clienti. Dettagli molto semplici, ma che non fa male seguire e diffondere:

  • Cambiare le lampadine ad incandescenza con le ENERGY STAR o LED. Le lampade fluorescenti o compatte sono del 50-80% più efficienti delle lampadine ad incandescenza;
  • Utilizzare un termostato programmabile per risparmiare energia durante il sonno o quando non si è in casa. La famiglia media spende 2.200 dollari all’anno per l’energia, ma può risparmiare in questo modo fino a 180 dollari l’anno;
  • Attivare le impostazioni di risparmio energetico su computer e monitor in modo da farlo andare in “sleep mode” quando si è lontani o non li si usa;
  • Massimizzare il risparmio energetico con la modalità standby o sospensione dopo 30 o 60 minuti di inattività;
  • Utilizzare anche gli elettrodomestici per la casa con il marchio ENERGY STAR. Un frigorifero del 1970 utilizza quattro volte più energia di uno ENERGY STAR, mentre nell’uso domestico, il 75% dell’elettricità è consumata dai prodotti spenti. Quelli ENERGY STAR non permettono questo spreco;
  • Verificare che le case siano ben chiuse e isolate.

Naturalmente, l’impatto più grande della Ford sul pianeta proviene dal carburante che i suoi veicoli bruciano e dalla fabbricazione di automobili. Per fortuna anche su questo punto la Ford si è mossa, cominciando a produrre diversi modelli elettrici che verranno lanciati nei prossimi anni. La possibilità di migliorare ancora c’è, ma già ora siamo ad un buon punto.

Fonte: [Treehugger]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.