Settimana europea per la riduzione dei rifiuti

di Redazione 1

E’ cominciata oggi, 17 novembre, la IV edizione della Settimana europea per la riduzione dei rifiuti 2012 che si svolgerà fino al 25 novembre con iniziative, idee e tante azioni concrete, o eco-azioni. Sono 23 i Paesi che aderiscono all’iniziativa promossa dalla Commissione europea per sensibilizzare a ridurre gli sprechi e dunque i rifiuti, ma anche a trovare soluzioni per riutilizzare i rifiuti che ogni giorno accumuliamo.

La Commissione europea non ha dubbi sul fatto che bisogna ridurre i rifiuti: solo in Europa ogni anno ne vengono prodotti circa 2,7 miliardi di tonnellate, ogni cttadino ne produce 502 kg. Per questo è necessario ridurli! Con piccoli gesti quotidiani, con scelte negli acquisti di prodotti con pochi o con zero imballaggi, con il baratto o con il riciclo dei materiali; ognuno di noi può fare la differenza. Nel portale dedicato alla Settimana europea per la riduzione dei rifiuti 2012 fino ad oggi sono state registrate 10.795 eco-azioni. Un record per i 35 organizzatori dell’edizione 2012 che lo scorso anno hanno registrato solo 7.035 azioni concrete per ridurre i rifiuti. Per questa edizione le aree tematiche di intervento sono cinque:

  • meno carta nell’immondizia;
  • meno sprechi di cibo;
  • riparazione e riuso;
  • riduzione degli imballaggi eccessivi;
  • giornate di pulizia.

Il nostro Paese partecipa alla IV edizione della Settimana europea per la riduzione dei rifiuti 2012 con 5.261 eco-azioni. Le azioni più virtuose per ogni categoria verranno premiate a Roma il 12 dicembre presso la rappresentanza in Italia dell’Unione europea, in via IV novembre 149 con cinque premi, realizzati con materiali di recupero. I premi verranno realizzati da cinque artisti selezionati dalla galleria “Evvivanoè esposizioni d’arte” di Cherasco (Cuneo). Gli artisti che andranno a realizzare i premi per l’iniziativa sono lo scultore Patrick Alò, il progetto Ecocentriche Design di Annarita Mameli e Violetta Canitano, l’illustratrice Elena Mirandola, l’artista italo-canadese Gianni Pedullà e lo scultore e performer ecologista Ivano Vitali.

[Fonte e foto: Ecodallecitta]

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.