Primo test dell’aereo solare completato con successo

di Redazione 3

Un prototipo di aereo solare ha completato con successo il suo primo volo di prova, aprendo la strada a un modello più grande per iniziare la produzione in scala. L’obiettivo è un modello quanto più simile ad un aereo normale che può benissimo diventare il primo aereo interamente alimentato dal sole a volare intorno al mondo. Ci sono ancora alcune domande senza risposta sul fatto che l’aereo sia capace di una tale impresa, ma un eventuale successo sarebbe molto significativo non solo per gli inventori, ma per l’energia solare in generale.

La BBC ha spiegato di più sulla storia dell’aereo solare:

Il Solar Impulse, con un’apertura alare simile a quella di un jet super-jumbo, ma con lo stesso peso di una berlina, è decollato da un aeroporto svizzero. Le ali dell’aereo sono coperte da celle solari che alimentano quattro motori elettrici. I suoi progettisti sperano in un modello che sarà leggermente più grande per circumnavigare il globo in due anni.

Il team di volo osservato in un comunicato che

Non abbiamo mai volato prima con un apparecchio così leggero e grande, e il comportamento di volo del velivolo rimane inesplorato.

Ora, la ragione per cui questa storia ha avuto tanto risalto nella montagna di altre scoperte scientifiche sulle rinnovabili è che tutti noi conosciamo la versatilità dell’energia solare, e dunque siamo interessati alle sue applicazioni future, le quali potrebbero toccarci direttamente in prima persona.

Anche se molta gente già riconosce che l’energia solare è una delle soluzioni energetiche più importanti per una futura economia ad energia pulita, ci sono un mucchio di persone che restano scettiche. Così, se effettivamente il progetto di Solar Impulse dovesse andare come previsto, sarà effettivamente una doppia prodezza significativa, la quale proverà la forza dell’energia solare e la stoltezza di certa gente. Se avrà successo, puntare i riflettori sui solare, anche per gli appassionati più duri a morire dei combustibili fossili, sarà d’obbligo.

Fonte: [Treehugger]

Commenti (3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.