Ambiente, la Marina USA lascia bombe inesplose sulla barriera corallina australiana

di Valentina Ierrobino Commenta

Due caccia della Flotta USA hanno lasciato il loro carico di bombe inesplose nel parco patrimonio dell’Umanità della Grande Barriera Corallina australiana perché avevano poco carburante per raggiungere l’isola poligono di Townshend. Se le bombe esplodessero la catastrofe ambientale sarebbe tra le più importanti della storia. Perché e chi ha autorizzato l’operazione?

Non c’è bisogno di ricordare quanto la Grande Barriera Corallina in Australia sia minacciata dai cambiamenti climatici e dall’inquinamento marino, ma ora a mettere in pericolo la vita dei coralli vi sono anche i militari della Flotta USA che durante una missione, poiché rimasti senza carburante, hanno scaricato il carico di bombe destinate all’isola poligono di Townshend nel parco della Grande Barriera Corallina. L’indignazione non è solo dei partiti e delle associazioni ambientaliste.

A dare la notizia del gesto che il partito dei Verdi australiano ha definito “folle” sono stati gli attivisti australiani che informano di come alcuni militari della Marina USA hanno lasciato 4 bombe inesplose nella Grande Barriera Corallina perché avevano poco carburante per raggiungere l’isola poligono di Townshend. Secondo il comunicato diramato dalla Settima Flotta, i responsabili sono i piloti dei due Ab-8B Harrier che hanno pensato di lasciare il loro carico esplosivo ad una profondità di oltre 50 metri per evitare il peggio. Se le bombe esplodessero i danni all’ecosistema della Grande Barriera Corallina sono incalcolabili. Il patrimonio naturalistico dell’Australia già fa parte della lista del World Heritage a causa della fragilità del suo equilibrio e delle minacce dovute ai cambiamenti climatici e all’inquinamento marino. I commenti del partito dei Verdi australiano, rappresentato dalla senatrice Larissa Waters, sono più che esaustivi per commentare l’intera vicenda. La donna ha definito il gesto “vergognoso” e si chiede come mai sia stato autorizzato

Ma siamo usciti pazzi? E’ così che noi proteggiamo un’area, considerata Patrimonio mondiale, permettendo a stranieri di scaricarvi delle bombe?

[Fonte: Adnkronos]

[Photo Credit | Thinkstock]

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.