UE, nuova battaglia ai gas fluorati, emissioni abbattute dal 2015

di Matteo Carriero Commenta

Finalmente l’UE batte un colpo riguardo al problema dei gas fluorati, in particolare contro gli idrofluorocarburi che incidono moltissimo sul riscaldamento globale del pianeta, generando un impatto 23 mila volte maggiore sul riscaldamento del globo rispetto alle emissioni di CO2. Dal 2015 le emissioni verranno abbattute, con obiettivo la riduzione di due terzi rispetto a quelle odierne entro il 2030.

Il commissario europeo per il clima Connie Hedegaard ha annunciato i propositi dell’UE in merito al grave problema delle emissioni di gas fluorati, e finalmente si sente parlare di cifre considerevoli: la graduale riduzione delle emissioni avrebbe come punto d’arrivo, nel 2030, la limitazione dei gas fluorati emessi a un terzo rispetto a oggi. Un vero giro di vite sugli idrofluorocarburi che, come è noto già da molto tempo, hanno un terribile impatto sul riscaldamento globale. Connie Hedegaard ha dichiarato

Limitando la quantità di gas fluorurati che può essere venduta nell’Unione europea la nuova legislazione porterà benefici per il clima e creerà enormi opportunità imprenditoriali.

Al solito il commissario europeo per il clima non solo ricorda la straordinaria importanza ecologica di una simile presa di posizione, ma anche le possibilità economico-occupazionali che deriverebbero da tale scelta. I gas fluorati sono impiegati in una grande quantità d’apparecchi, frigoriferi, anzitutto, ma anche spray, schiume isolanti, estintori e molto altro ancora; tali gas inquinano non solo quando l’apparecchio elettrico o lo spray in questione è utilizzato, ma anche quando è gettato via. La proposta europea appare indirizzata anzitutto alla drastica riduzione delle emissioni legate ai frigoriferi, e appare oltremodo sostenibile, dato che nuove e migliori tecnologie sono già disponibili da tempo per le apparecchiature di refrigerazione. La proposta punta quindi a vietare l’uso di gas fluorati nei nuovi apparecchi prodotti dal 2015 in poi, generando di conseguenza una graduale riduzione delle emissioni di idrofluorocarburi sul suolo europeo. Ottima proposta, attesa da tempo da molti ambientalisti. Non resta che sperare in una ferma attuazione della proposta.

Photo Credits | Global X su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>