Ecologia, balene: cacciate per poi divenire carne per cani

di Redazione Commenta

Tra pochi giorni centinaia di balene verranno uccise per essere trasformate in carne in scatola per cani. Nella caccia ai mammiferi marini, tra le specie a rischio estinzione, sono coinvolti tutti a partire dall’Islanda, luogo da dove proviene il baleniere; all’Olanda da cui le carcasse di balena prenderanno il largo; al Giappone dove i grandi mammiferi verranno trasformati in carne per cani. E’ possibile fermare il massacro firmando una petizione.

L’appello per salvare le balene, ed in particolare 180 esemplari di balenottera, arriva da Avaaz che è venuta a conoscenza del fatto: tra pochi giorni le balenottere saranno cacciate da un ricco industriale ed esportate in tutto il mondo per farne cibo per cani! L’industriale è Kristjan Loftsson originario dell’Islanda, mentre il Paese che trasformerà la carne degli animali a rischio estinzione è il Giappone. L’associazione Avaaz fa appello ad una legge internazionale che vieta di ormeggiare una nave piena di carcasse illegali di balene. Tra gli Stati dell’Unione al momento solo la Germania e anche la Finlandia si sono rifiutate di accogliere la nave e attraverso la raccolta di firme per la petizione è possibile fermare l’uccisione delle balene prima che essa abbia inizio.

E’ importante, prosegue il comunicato di Avaaz, far leva sulle autorità olandesi, da sempre sensibili alle tematiche ambientali, perché se anche l’Olanda rifiuta di far passare la nave con le carcasse di balena nelle sue acque, la nave di fatto non può salpare per raggiungere il Giappone. Le balenottere sono tra gli animali a rischio estinzione con oltre il 70% della popolazione mondiale uccisa per mano dell’uomo. Grazie alle convenzioni internazionale e nello specifico ai divieti di caccia regolati dalla Convenzione sul commercio internazionale delle specie in via di estinzione e dalla Commissione internazionale sulla caccia alla balena, è possibile fermare il massacro.

[Photo Credit | Thinkstock]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.