Arriva la cometa Panstarr, sarà visibile ad occhio nudo

di Marco Mancini Commenta

È un periodo molto prolifico per gli amanti dell’astronomia. A partire già da stasera la cometa Panstarr passerà molto vicina alla Terra. In serata dovrebbe poter essere visibile dall’Italia con un binocolo molto potente guardando verso ovest, mentre nei giorni successivi dovrebbe essere talmente luminosa da poter essere osservata anche ad occhio nudo. La cometa in questione è stata avvistata per la prima volta lo scorso anno da un osservatorio spagnolo, e stando alle previsioni degli astronomi rimarrà visibile per parecchio tempo sui nostri cieli.

Nessuna paura se nei prossimi giorni sulle vostre città è prevista pioggia o cielo coperto. Panstarr dovrebbe rimanere visibile per settimane dall’Italia e per mesi nel resto del mondo. C’è addirittura chi prevede che possa rimanerci fino a Natale, grazie al fatto che è molto luminosa e che è entrata nell’orbita solare e quindi ruoterà intorno alla Terra. Il tempo minimo di permanenza è calcolato in 6 mesi, ma potrebbe rimanerci anche di più. Chi invece si preoccupa che possa accadere lo stesso disastro avvenuto in Russia può star tranquillo. Panstarr (nome scientifico c/2011 l4) infatti rimarrà nell’orbita terrestre e poi continuerà il suo cammino lontano da noi.

Secondo le previsioni la cometa dovrebbe essere visibile all’incirca come oggi è visibile Venere, luminosa anche ad occhio nudo, ma con la presenza della sua classica scia. Il mese scorso è stata visibile in alcuni Paesi dell’emisfero australe, in particolare in Australia ed in Argentina, mentre nei prossimi giorni potrebbe essere evidente anche in Italia dato che sarà distante dalla Terra “solo” 150 milioni di chilometri.

L’unico accorgimento che bisognerà prendere per poterla osservare nel modo migliore è allontanarsi dalle fonti di luce, come quelle delle strade, perché la visuale, come per le stelle, potrebbe essere ostruita. Il periodo migliore per poterla osservare sarà tra il 7 ed il 10 marzo, e poi dal 13 marzo fino alla fine del mese. Ad aprile sarà visibile solo nei Paesi del Nord Europa ed al Polo Nord, a giugno la cometa passerà sulle Hawaii per poi sparire definitivamente ad ottobre. Ma il comportamento delle comete è difficilmente prevedibile e questo calendario potrebbe mutare.

Photo Credits | Earthsky

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.