Dove vanno a finire i sacchetti di plastica?

di Paola P. 34

sacchetti-di-plasticaTra le tante catene stupide che ci si ritrova a cestinare ogni giorno nella mail, oggi ne ho ricevuto una intelligente, una presentazione in power point efficacemente elaborata con delle immagini che non possono lasciare insensibili, e che affronta il problema dei sacchetti di plastica, dell’impatto che hanno sull’ambiente, sugli ecosistemi.
Ogni giorno insieme ai nostri acquisti, anche quelli meno ingombranti, ci portiamo a casa anche decine di buste di plastica. Ma in pochi sanno veramente che fine faranno quei sacchetti utilizzati una sola volta e cestinati subito dopo.

Le stime del National Geographic parlano di una cifra compresa tra i 500 miliardi e il trilione di unità utilizzate ogni anno in tutto il mondo. Costose da riciclare secondo Jared Blumenfeld, direttore del dipartimento del Medio Ambiente di San Francisco: per il riciclaggio di una tonnellata di borse di plastica si spendono 4.000 dollari, comprare la stessa quantità nuova costa soltanto 32 dollari.

Solo l’1% dei sacchetti di plastica viene riciclato, il resto, 8 milioni di libbre di plastica, finisce negli oceani e mette a rischio la flora e la fauna marina.
Alcuni animali li mangiano, convinti che siano cibo, gli uccelli vi rimangono intrappolati e muoiono, milioni di sacchetti arrivano sulle rive di mari e oceani creando scenari che definire incivili e deturpanti della bellezza delle coste è riduttivo.
Molti Paesi hanno proibito da tempo l’uso delle buste plastificate, il Bangladesh, la Cina, il Rwanda, l’Irlanda ne ha ridotto il consumo del 90% introducendo una tassa apposita. Altri hanno seguito e stanno per seguire lo stesso esempio.

Per evitare che i sacchetti di plastica continuino a inquinare il mondo, è sufficiente utilizzare per i nostri acquisti le borse di tela. Belle, pratiche, non corrono il rischio di rompersi quando portiamo oggetti pesanti o di vetro, non lasciano segni sulle dita quando le portiamo per tanto tempo, e soprattutto sono ecologiche. Usarle farebbe risparmiare sei sacchetti di plastica a settimana, 24 al mese, 288 all’anno, 22.176 sacchetti in una vita media. Senza contare l’enorme risparmio di petrolio necessario alla loro produzione. E la consapevolezza, quando ci troviamo di fronte ad immagini come quelle inserite nella gallery sotto, di non essere partecipi di questo disastro ecologico.

Commenti (34)

  1. Chi riduce gli animali in questo modo deve solo bruciare vivo.
    Gli animali sono meglio delle persone.
    Mi dispiace di non essere vegetariano.

  2. A 2010 inoltrato non se ne parla più. E l’eco-educazione della gente deve essere ancora sensibilizzata con iniziative come queste: http://ecogreentips.org/2010/03/21/greentips-consigli-verdi-porta-la-sporta/

  3. Stay invemratifo, San Diego, yeah boy!

  4. You’re a real deep thnrkei. Thanks for sharing.

  5. That’s a clever answer to a tricky quisoetn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>