Terremoto in Emilia, 7 morti e nuove scosse nella notte

di Redazione 3

Continua a tremare la terra nelle provincie di Modena e di Ferrara. Il bilancio delle vittime è salito a 7 ma nella notte si sono avvertite nuove scosse di terremoto in Emilia. Gli sfollati, secondo gli ultimi dati, ammontano a 3 mila. Il premier Mario Monti è rientrato prima del previsto in Italia, dal vertice Nato di Chicago, per affrontare da vicino l’emergenza.

La prima scossa avvertita ieri mattina alle 4.04, di magnitudo 5.9, ha causato la morte di7 persone e migliaia di sfollati e di crolli, a case, chiese, campanili ed edifici rurali. L’epicentro è stato calcolato a 36,1 km da Bologna, nel confine tra le due provincie più colpite: Modena e Ferrara. Nuove scosse ma di minore intensità questa notte hanno interessato le due provincie, ma anche in questo caso i soccorsi sono stati tempestivi, anche se hanno dovuto vederesela con un altro fattore: il tempo. Piogge, maltempo e basse temperature con picchi fino a 12 gradi, stanno complicando le operazioni di soccorso di Protezione civile, carabinieri, vigili del fuoco e volontari che continuano a cercare sfollati e feriti sotto le macerie. La maggior parte di loro è stata raccolta in punti di accoglienza dove sono state allestite cucine da campo e tende per la notte. Ora la priorità è quella di garantire un posto caldo e coperto agli sfollati, del cibo, dell’acqua e dell’assistenza medica.

Secondo le stime più recenti, questa notte 900 persone hanno dormito in strada, 400 abitanti della Bassa modenese sono stati invece accolti in tre alberghi deal gruppo Feralberghi di Modena. Nella notte si sono registrate 24 nuove scosse di terremoto, fortunatamente di magnitudo inferiore rispetto a quella più grave di ieri mattina. L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha regstrato scosse di magnitudo superiore a 3 alle ore 00.45 con magnitudo 3.6, alle ore 1.04, con magnitudo di 3.7, alle 3.03 di mattina con magnitudo 3.1. Gli esperti spiegano che le scosse stanno diminuendo di intensità, ma nulla esclude che se ne possano verificare delle altre in giornata.

[Fonti: Il Messaggero; Il Sole 24Ore]
[Photo Credit | Thinkstock]

Commenti (3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.