Solcer House, la casa autosufficiente

di Luc Commenta

Si chiama Solcer House ed è stata realizzata vicino a Bridgend, in Galles, ed ha una caratteristica che certamente tutto il vicinato le invidia: questa costruzione è tranquillamente in grado di sostenere il suo fabbisogno energetico senza dover dipendere da alcun fornitore esterno.

Solcer-House-660x330

Una costruzione che ha dovuto mettere in conto una spesa pari a 125 mila sterline (al cambio si tratta di quasi 180 mila euro): certo, visti i tempi e il mercato immobiliare attuale, si tratta di un prezzo anche ragionevole, ma questa casa è davvero molto particolare.

Infatti, la Solcer House produce energia autonomamente per soddisfare le proprie esigenze grazie a diversi pannelli fotovoltaici e batterie che hanno la particolarità di riuscire a conservare l’energia elettrica che viene prodotta oltre il quantitativo necessario.

Si tratta di una casa green senza alcun tipo di dubbio, ma in realtà è anche un’abitazione al risparmio, che ha la capacità di produrre una quantità di energia che non solo soddisfa il suo bisogno energetico, ma ne avanza pure.

Saranno case come la Solcer House a dominare il futuro immobiliare oppure la ribalta sarà tutta per le eco-case e gli appartamenti sostenibili del futuro?

Emissioni ridotte a zero grazie al sistema low carbon energy

 

Della realizzazione di questa particolare casa ecologica ad impatto ambientale zero si è occupato uno staff che fa parte di un team di ricerca dell’Università di Cardiff e quella di Swansea. Una grande mano è arrivata anche dalla collaborazione con il consorzio Specific.

Questa casa ad emissioni nocive pari a zero, sfrutta il sistema chiamato “low carbon energy”, che consente all’intera abitazione di mantenere un ottimo isolamento termico e, al tempo stesso, ottenere il riscaldamento direttamente dai raggi del sole.

Uno dei segreti di questa smart house è senz’altro la particolare tecnologia che consente di diminuire il fabbisogno energetico nelle tre camere da letto presenti, riuscendo a trattenerla e ad immagazzinarla, per poterla utilizzare successivamente.

La costruzione della Solcer House ha avuto luogo in sedici settimane e, alla fine dei conti, il prezzo di 1400 euro al metro quadro non è poi così esagerato.

Anche in Italia non sono mancate iniziative simili nel corso degli anni, come la realizzazione di una casa ecologica montabile in due mesi denominata Smarthouse Mabo ad Arezzo, ma si potrebbe fare molto di più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>