Chi è Marco Flavio Cirillo, il nuovo sottosegretario all’Ambiente

di Redazione 2

Sono stati da poco designati i restanti ruoli di rilievo all’interno del Governo Letta. Andiamo quindi a vedere chi è Marco Flavio Cirillo, nuovo sottosegretario all’Ambiente. Anche in questo caso, possiamo anticiparlo, non ci troviamo davanti a una figura specializzata del settore, sebbene abbia dalla sua la realizzazione di scelte sostenibili a livello locale.

In molti si chiedono chi è Marco Flavio Cirillo, il nuovo sottosegretario all’Ambiente, indicato dopo la nomina di Orlando come ministro. Cirillo ha al momento 53 anni e vive vicino Milano, a Basiglio. È laureato in sociologia, ha studiato anche architettura, ha militato nell’Aeronautica militare ed è un giornalista pubblicista. Nell’ampio ventaglio di attività lavorative del nuovo sottosegretario figura anche il ruolo di consulente per il marketing.

Marco Flavio Cirillo è un esponente del Pdl di Silvio Berlusconi, in cui è confluito dopo Forza Italia. È stato sindaco del paese ove risiede, Basiglio, in provincia di Milano, a partire dal 2003, ed è stato poi riconfermato nel 2008. Un ovvio punto di connessione con lo stesso Silvio Berlusconi è la costruzione di Milano 3, nel comune di Cirillo.

Ci si chiederà dove sono le competenze ambientali del nuovo sottosegretario. L’amministrazione presieduta da Cirillo ha lavorato sulla mobilità green e sostenibile con un occhio di attenzione alla ciclabilità, fornendo inoltre auto elettriche ai dipendenti. Sul versante ambientale la posizione di Cirillo riguardo ai blocchi domenicali del traffico nel capoluogo Lombardo è negativo, dato che vorrebbe vedere attuati piani di più ampio respiro per i trasporti pubblici, anziché focalizzarsi su misure tampone.

L’esperienza variegata di Marco Flavio Cirillo comprende anche la carica al Dipartimento Finanza e Personale dell’Anci Lombardia e la vice presidenza dell’AICCRE. Affermare che il nuovo sottosegretario sia una persona specializzata in ambiente e sostenibilità, è evidente, sarebbe un’esagerazione, sebbene sia giusto ricordare che a livello locale Cirillo ha dimostrato una certa attenzione verso tematiche green.

Photo credits | Getty Images

Commenti (2)

  1. Cirillo ha negato il diritto di referendum alla cittadinanza del Comune di Basiglio in merito alla approvazione del nuovo PGT. Tale diritto era garantito dal regolamento comunale. Credo che
    non ci sia nulla di più antidemocratico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.