Infrastrutture e costruzioni, un terzo degli abusi sono stati abbattuti negli ultimi 16 anni

di Redazione Commenta

Stando a quanto afferma il nuovo rapporto di Legambiente “Abbatti l’abuso”, relativo alle mancate demolizioni edilizie compiute nei Comuni italiani, nel nostro Paese dal 2004 al 2020 è stato abbattuto il 32,9% degli immobili che sono stati colpiti da un’ordinanza di demolizione. Un dato che all’interno del territorio italiano è evidentemente molto eterogeneo, considerato che nel Sud il fenomeno assume contorni molto più gravi, mentre risulta essere più attenuato al Nord.

Nel dettaglio, a occupare le ultime parti della classifica c’è la Puglia, dove è stato realizzato solamente il 4% delle demolizioni, davanti a Calabria (11,2%), Campania (19,6%), Sicilia (20,9%), e Lazio (22,6%). Dall’altra parte della classifica troviamo invece Veneto e Friuli Venezia Giulia, dove le percentuali superano il 60%, davanti a Valle d’Aosta (56,3%), Provincia autonoma di Bolzano (47%), Lombardia (44,2%). Ci sono poi Piemonte, Liguria e Toscana con percentuali superiori al 40% degli immobili o degli interventi abusivi colpiti da ordinanza di abbattimento.

Procedendo poi ad un’analisi a livello provinciale, la più virtuosa è stata Pordenone, con il 94,8% delle ordinanze eseguite, davanti a Biella (92,3%), Rovigo (91,1%), Belluno (89,7%). Male Nuoro, Foggia e Catanzaro.

Come sottolineato da Stefano Ciafani, presidente di Legambiente, a commento di tali dati statistici, nel nostro Paese l’abusivismo e il cemento illegale continuano a rappresentare delle piaghe da sanare. In tal senso, procedere con gli abbattimenti è probabilmente il migliore deterrente, perché si scongiura il sorgere di nuovi abusi. È proprio con questo spirito – si conclude il comunicato – che è stato richiesto alla ministra dell’Interno Luciana Lamorgese e al Palamento un intervento decisivo per risolvere i pregiudizi lamentati con l’ultima circolare inviata alle Prefetture, che azzera l’efficacia delle nuove norme sulle demolizioni che non sono state eseguite regolarmente dai Comuni.

Leggi anche: Edilizia sostenibile di Aicom

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.