Meduse 2013, la situazione in Puglia, Calabria e Basilicata

di Redazione 1

Proseguiamo con i nostri articoli di informazione sulla presenza delle meduse nel Mediterraneo per l’estate 2013 per rassicurare, o per avvisare, i bagnanti della pericolosità o meno delle acque nelle località balneari in cui stanno trascorrendo le vacanze. Dopo aver monitorato la situazione delle meduse in Sardegna e in Sicilia, vediamo oggi quali le presenze e gli avvistamenti dell’ultima settimana per le meduse in Puglia, Calabria, e Basilicata, e delle località balneari più rinomate del Sud Italia.

Tra gli avvistamenti di meduse poco urticanti e non pericolose per l’uomo, come la Rhizostoma Pulmo la meduse più grande dei nostri mari, si segnalano le presenze nel golfo di Taranto, in Puglia; e nel golfo di Squillace in provincia di Catanzaro, in Calabria. Nelle baie e nei mari italiani del Sud Italia è molto comune la Cotylorhiza tuberculata (foto), una maduse molto colorata e di medie dimensioni innocua per l’uomo. Come spiegano gli esperti, questa medusa è più un rifugio per i piccoli pesci che un pericolo per i mari, difatti i pesciolini e a volte anche le alghe la scelgono come tana. Si riconosce per il suo colore rossastro o giallo e per la parte inferiore dell’ombrello, il manubrio, che presenta moltissimi tentacoli corti e terminanti con bottoni di colore blu e viola.

Nelle località balneari della Basilicata non sono state avvistate meduse urticanti dai bagnanti, ma nelle acque delle regioni della Puglia e della Calabria, purtroppo sono state segnalate diverse meduse urticanti per il golfo di Taranto, ed in particolare per le località balneari di Gallipoli e di Ugento per la Puglia; mentre per la Sicilia ci sono stati avvistamenti nell’ultima settimana di meduse a sud dello stretto di Messina. Nel prossimo articolo tratteremo di quali sono i rimedi naturali per contrastare le punture delle meduse e analizzeremo in dettaglio quali sono le meduse più temute dei mari italiani.

[Fonte: MeteoMeduse]

[Photo Credit | Thinkstock]

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.