Orti urbani a Roma, cercasi aspiranti coltivatori

di Redazione 2

Roma: ci troviamo nella metropoli più caotica d’Italia, dove traffico, smog e inquinamento acustico sono all’ordine del giorno. Poi ci spostiamo di pochi metri e ci troviamo in un giardino tra alberi, piante fiorite e…33 orti coltivati con ortaggi, verdura, alberi da frutto. Siamo sempre nella Capitale ma tra i viali alberati del parco Alessandrino. Stesso scenario al XVI municipio dovel’associazione Fosso Bravetta ha in gestione altri lotti ri terreno.  Scopriamo dove e in cosa consiste il progetto Giardino degli orti urbani di Roma?

La cultura dell’orto urbano è giunta anche nella Capitale dove quest’estate si cercavano 33 aspiranti coltivatori per alcuni lotti di terra. L’affitto per ogni orto che è in grado di fornire frutta e verdura per una famiglia di 4 persone, è di 3 anni per soli 10 euro al mese. Gli orti di 40 metri quadri ciascuno si trovano al parco Alessandrino, nei quartieri Tor Tre Teste, Alessandrino e Quarticciolo (VII municipio). Da più di un anno  il Comune ha dato in affido anche dei lotti di terreno nel XVI municipio, ora gestiti dall’Associazione Fosso Bravetta. Per questo su Facebook è nato un gruppo promotore per stabilire un regolamento per Orti e Giardini Condivisi. Nel parco Alessandrino è la cooperativa agricola Capodarco a gestire i lotti con entusiasmo e semplicità. La loro idea è quella di vedere

Uscire con una zappa in mano da un palazzo in piena città e andare a coltivare, a un centinaio di metri, un piccolo orto.

Non ci sono limiti alle coltivazioni, ma solo una regola da seguire: tutto deve essere bio

Quindi niente prodotti chimici, solo semi, zappa e sudore.

Come spiega Salvatore Stingo, presidente della cooperativa promotrice dell’iniziativa, ogni lotto di terra è grande abbastanza per garantire la frutta e gli ortaggi per una famiglia di quattro persone. Questo è solo un esempio su come rendere più verde e sostenibile anche una città grande come Roma.

[Photo Credit | Thinkstock]

Commenti (2)

  1. I do not even know how I ended up here, but I thought this post was good.
    I do not know who you are but definitely you’re going to a famous blogger if you aren’t already 😉 Cheers!

    Feel free to surf to my weblog – ig

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.