Treno Verde, Legambiente e Ferrovie dello Stato sui binari della sostenibilità ambientale

di Redazione 1

Treno Verde di Legambiente, al via l’edizione del 2011, la ventiduesima per l’esattezza, con la presentazione dell’iniziativa che si è svolta questa mattina a Roma, alla presenza del Ministro Stefania Prestigiacomo, del direttore nazionale di Legambiente, Rossella Muroni, dell’amministratore delegato delle Ferrovie dello Stato, Mauro Moretti e del direttore di Domestic Market Operations di Telecom Italia, Marco Patuano.
Dal sodalizio tra Legambiente e le FS parte un convoglio ambientalista, in marcia sui binari della penisola per incentivare, plaudere e sensibilizzare a politiche di riduzione dei gas serra, che si tratti dell’impegno di aziende, della responsabilità privata dei cittadini piuttosto che di iniziative promosse da enti pubblici.

Un Treno Verde per monitorare lo smog e l’inquinamento acustico nelle città italiane e che attraverserà binari a dir poco fuori dalla retta via, se consideriamo che ben 22 capoluoghi italiani hanno superato la soglia delle polveri sottili, esaurendo, a poco più di due mesi dall’inizio del nuovo anno, il bonus di 35 giorni per il PM10, concesso dalla normativa europea di riferimento, recepita a livello nazionale. La stazione più nera per il Treno Verde è quella di Milano, che ha sfiorato quota 56 superamenti, seguita da Torino con 54 e da Brescia con 51.

Alla campagna partecipa il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, l’ANCI nell’ambito della campagna Patto dei Sindaci e Telecom Italia. A bordo del treno materiale per sensibilizzare alla corretta gestione dei rifiuti, alla mobilità sostenibile, alla promozione delle energie rinnovabili.
Tema conduttore del Treno Verde 2011 la Città che, tramite il Patto dei Sindaci (Covenant of Mayors), si pone come fulcro di comportamenti e politiche sostenibili, impegnandosi a raggiungere gli obiettivi del 20-20-20 da qui al 2020:

  • ridurre del 20% le emissioni di CO2;
  • aumentare al 20% il contributo delle rinnovabili;
  • ridurre del 20% i consumi.

Moretti, nel corso del suo intervento, ha sottolineato che lo sviluppo delle ferrovie è una soluzione alla paralisi del trasporto stradale nelle città ed alla congestione delle autostrade:

In questo senso le Ferrovie dello Stato, con il sistema ad Alta Velocità tra Torino e Salerno, i nuovi contratti di servizio con le Regioni e i due miliardi di investimenti, di cui tre quarti autofinanziati, per l’acquisto di nuovi convogli al servizio dei pendolari, stanno facendo la loro parte. E la fanno anche organizzando da oltre 20 anni la campagna di informazione e sensibilizzazione del Treno Verde.

Il Treno Verde, partito oggi da Roma, toccherà nell’ordine Siracusa, Reggio Calabria, Bari, Salerno, Pisa, Genova, Brescia, Vicenza e Rimini. Ad ogni tappa verrà analizzata la qualità dell’aria e registrati i livelli di rumore, avvalendosi del supporto tecnico del Laboratorio mobile dell’Istituto sperimentale di RFI (Rete Ferroviaria Italiana) e delle attrezzature scientifiche fornite da Con.tec.

La Telecom partecipa per il secondo anno offrendo il suo know-how su casa ed uffici ecologici con soluzioni ospitate nella terza carrozza:

  • [email protected] per ottenere una maggiore efficienza energetica dagli elettrodomestici;
  • [email protected] per riunioni web;
  • [email protected], il Cloud Computing per ridurre l’impatto energetico delle PMI nell’accesso a dati da remoto;
  • Biblet, l’eReader di TIM.

Marco Patuano ha spiegato che la Telecom è orgogliosa di aderire a questa iniziativa:

La nostra azienda è già da tempo impegnata a contrastare il cambiamento climatico riducendo le proprie emissioni di anidride carbonica e offrendo prodotti e servizi green. Telecom Italia prosegue infatti nello sviluppo dell’Information Communication Technology, nel cui ambito convergono ad esempio le tecnologiche che limitano lo spostamento di persone e cose sul territorio, favorendo così una mobilità intelligente.

[Fonte: Adnkronos]

Commenti (1)

  1. Asking questions are genuinely pleasant thing if you are not
    understanding something fully, but this paragraph provides good understanding even.

    Feel free to visit my web page :: ig

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.