Viaggio in Tibet: una terra tutta da esplorare e da scoprire!

di Gianni Puglisi Commenta

Il Tibet è una regione autonoma che fa parte della Cina. A sud confina con il Nepal e il Bhutan, due destinazioni turistiche che spesso vengono aggiunte all’itinerario di un viaggio di 2-3 settimane nel continente asiatico.

Una vacanza in Tibet è di gran lunga diversa rispetto a un qualunque altro viaggio in una capitale europea o in una località degli Stati Uniti d’America. Storia e cultura giocano un ruolo importante, così come le attrazioni naturali. Di seguito, i consigli su cosa vedere durante un viaggio in Tibet di una o più settimane, a cura dell’Associazione Mirabile Tibet, una community di appassionati che raccoglie informazioni, curiosità e documenti storici sul cosiddetto “Tetto del Mondo”.

Lhasa, la capitale del Tibet

Lhasa è il principale centro abitato del Tibet. In tibetano significa letteralmente “Trono di Dio”, per via dell’altitudine a cui si trova (pari a 3.600 metri sopra il livello del mare). Oltre che per essere una delle città più alte di tutto il pianeta, Lhasa è famosa per il Palazzo del Potala, antica residenza del Dalai Lama. L’edificio, di recente dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, conta in totale 1.000 stanze e 13 piani.

Sempre a Lhasa si trova il Tempio Jokhang, ritenuto il più importante complesso religioso per i fedeli tibetani. Durante un breve soggiorno presso Lhasa, non può mancare inoltre la visita a Drepung, il più grande monastero della regione. Insieme al monastero Drepung si è soliti visitare il Buddha di Nietang, la statua di Buddha più venerata dai fedeli e dai turisti appartenenti alla religione buddhista.

I laghi del Tibet

La bellezza dei paesaggi naturalistici del Tibet rimane ineguagliabile per molte nazioni del mondo. Non tutti lo sanno, ma il Tibet ospita alcuni affascinanti laghi.

Uno su tutti il Lago Namtso, che nella lingua tibetana ha il significato di lago celeste, situato a oltre 4.000 metri d’altitudine.

Un altro lago da visitare durante un viaggio in Tibet è il Lago Yamdrok, dominato dal noto monastero di Samding, l’unico ad essere diretto da un tuluk (lama reincarnato) di sesso femminile. Sia il Lago Namtso che il Lago Yamdrok sono considerati laghi sacri per il Buddhismo.

Le montagne del Tibet

Il Tibet ospita il Monte Everest, la montagna più alta del mondo con i suoi 8.848 metri d’altitudine. Chi non è un alpinista esperto può comunque godere di un’eccezionale vista sul gigante dell’Himalaya raggiungendo il Campo Base, situato nei pressi del Monastero Rongbuk.

Si consiglia di arrivare qui alle prime ore del mattino, così da ammirare la spettacolare alba direttamente dal Monte Everest.

Oltre all’Everest, in Tibet esiste una seconda montagna che viene considerata sacra dai buddhisti: si tratta del Monte Kailash, posizionato nel lontano Tibet occidentale, al confine con l’India settentrionale.

Secondo quanto afferma la religione buddhista, il Monte Kailash sarebbe il centro della Terra. Nonostante ci sia il divieto di scalarlo, sono in tanti a raggiungere il Tibet dal Nepal e dall’India soltanto per camminare lungo i sentieri presenti nelle immediate vicinanze della montagna sacra.

Inoltre, la vetta del Kailash è una delle poche al mondo ad essere ricoperta di neve durante tutti i 12 mesi dell’anno.

Parchi in Tibet

Il Tibet è una regione ricchissima di riserve naturali e di parchi da scoprire e da visitare. Il parco nazionale del Langtang è stato fondato nel 1976 come il primo parco nazionale himalayano ed è collegato con la riserva naturale nazionale di Qomolangma in Tibet.

La vetta del Langtang Lirung è il punto più alto del parco (circa 7.245 metri) e il lago sacro di alta quota di Gosainkunda rientra nel parco.

Assolutamente da non perdere è il Parco geologico di Zhangye Danxia (meglio conosciuto come “Montagne Colorate”) è un’area protetta situata a nord-ovest della città di Zhangye, nella provincia di Gansu.

Grazie a Mirabile Tibet, per le sue preziose indicazioni utili per conoscere meglio la regione o pianificare un viaggio. A tutti gli interessati consigliamo di consultare le informazioni disponibili sul sito, di iscriversi alla pagina Mirabile Tibet Facebook o seguire l’account Mirabile Tibet Instagram!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.