Il convegno a Castello d’Argine per rispettare l’ambiente e risparmiare energia

di Daniela L. Commenta

7.jpg

Si è svolto a Castello d’Argine, piccolo paese dell’Emilia Romagna, presso l’Accademia Anusca, con l’organizzazione della Provincia e del Comune, il convegno: “ Lo sviluppo sensibile: opportunità, prospettive, strumenti”.

L’iniziativa a cui hanno partecipato responsabili e tecnici di impresa, ha portato l’attenzione sull’ambiente e il risparmio energetico. Durante il dibattito inoltre i responsabili della Provincia, hanno illustrato le novità del settore che trovano disposizione nella Finanziaria.



E’ intervenuta Nadia Castagnari, nella sua veste di assessore all’Ambiente, con la collega della Provincia Pamela Meier dicendo: “Il mondo delle attività produttive va considerato nel discorso che il Comune porta avanti per la tutela dell’ambiente, il risparmio sostenibile e il consumo intelligente di acqua, aria, terra ed energia”.

Un aspetto che ha preso voce al convegno è stato quello del “car- pooling”, in particolare è stato trattato il problema delle aziende che non hanno il mobility manager.
La figura del “mobility manager” è costituita dal responsabile della mobilità aziendale ed è stata introdotta dal decreto del Ministro dell´Ambiente 27 marzo 1998 “Mobilità sostenibile nelle aree urbane”.

Il compito di questo responsabile è quello di ottimizzare gli spostamenti casa-lavoro dei dipendenti incentivando tutti i nuovi modi alternativi all’utilizzo dell’auto privata che possano servire a sbloccare il traffico e limitare l’inquinamento atmosferico da esso derivante.

In merito a questo problema è stato presentato un software messo a disposizione della Provincia, che servirà a formare i gruppi che si recheranno al lavoro con l’ausilio della stessa auto.

Un’altra nota importante del convegno è stata la promozione di un corso di formazione per gli operatori di sportello riguardante i temi principali dell’ambiente.

E’ stata sottolineata dallo stesso sindaco l’importanza delle opportunità a livello provinciale e da parte della stessa Finanziaria a favore dell’installazione di impianti a risparmio energetico.

Alle informazioni in campo ambientale già fornite dallo sportello Imprese della Provincia si aggiungeranno le competenze in questo ambito anche del Suap, lo sportello unico per le attività produttive del Comune.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>