Ambiente marino e informazioni sui pesci con la nuova Applifish gratis per iPhone

di Valentina Ierrobino Commenta

Volete conoscere quali sono i pesci in via d’estinzione? Volete sapere dove è stato pescato il pesce venduto nel mercato rionale vicino casa? A queste ed altre domande sull’ambiente marino e sulle specie ittiche che lo popolano risponde la nuova applicazione per iPhone gratis, Applifish.
La nuova applicazione per iPhone Applifish, fornita gratuitamente dagli espeti della Piattaforma i-Marine, informa sulle risorse ittiche e sulla biodiversità marina. In qualsiasi momento i possessori di telefoni cellulari con connessione ad Internet potranno conoscere in tempo reale quali sono le specie ittiche che popolano le acque del Mare, quali sono i pesci a rischio estinzione, quali le risorse della biodiversità marina. Informazioni utili e necessarie per quanti vogliono approfondire la provenienza del pesce pescato e documentarsi sullo stato della pesca e dell’acquacoltura. Dall’ultimo rapporto FAO del 2012 “Lo Stato della pesca e dell’acqualcoltura nel mondo” si evince che circa il 30% degli stock marini valutati nel 2009 già in questa data erano sfruttati in eccesso. Come spiega Marc Taconet, responsabile dell’informazione sulla pesca della FAO e presidente del Consiglio d’Amministrazione di i-Marine

Con Applifish i consumatori possono scegliere il pesce che non è a rischio d’estinzione, contribuendo a preservare le risorse per le generazioni future. I consumatori possono anche usare l’applicazione per saperne di più sulle varie specie, sui livelli di cattura e sugli habitat, e quanto queste specie siano minacciate.

Sono 13 gli istituti di ricerca marina coinvolti nella realizzazione dell’ìapplicazione Applifish, 3 i continenti interessati, 5 i milioni di euro spesi dall’Unione europea per finanziare il progetto di ricerca. A breve la nuova applicazione per cellulari sarà disponibile anche per il web con ulteriori informazioni scientifiche per aiutare cittadini, consumatori, produttori, pescatori e anche organi decisionali a prendere decisioni sostenibili sulla pesca e sul mercato ittico in tutto il Mondo.

[Fonte: La Stampa]

[Photo Credit | Thinkstock]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.