Anche la Commissione europea pensa ecologico: mezzi di trasporto che pensano all’ambiente

di Redazione 6

Anche la Commissione Europea si muove in campo ecologico, accogliendo un progetto che promuove l’acquisto di nuovi mezzi di trasporto ecologici da parte degli enti statali e da parte dei gestori dei trasporti pubblici.

Il progetto risulta molto importante in quanto permette alle amministrazioni statali e a chi gestisce il trasporto pubblico di mettersi concretamente in campo contro le dannose immissioni di CO2 e l’eccessivo consumo di sostanze inquinanti.



La direttiva pone in risalto gli aspetti ambientali negli appalti pubblici rivolti all’acquisto dei veicoli e al rifornimento dei servizi di trasporto urbano.

Si vuole segnalare come con questo progetto della Commissione, gli enti dovranno, per aggiudicarsi l’appalto, essere in linea con le limitazioni che riguardano le emissioni di anidride carbonica e gli altri numerosi elementi inquinanti per l’ambiente considerando l’uso del veicolo per un intero ciclo di vita.

La direttiva che diverrà obbligatoria a partire dal 2012, farà così in modo che tutti i nuovi veicoli acquistati per trasporti pubblici urbani siano ecologici.

Questo sicuramente è un passo avanti nella lotta allo smog delle città dove sono spesso ancora numerosi autoveicoli “vecchi” per il trasporto pubblico.

Queste misure proposte vogliano portare una diminuzione entro il 2012 del 19% delle immissioni di CO2 e come sostiene Stavros Dimas, commissario UE per l’Ambiente, “Le nuove disposizioni dovrebbero spingere l’industria automobilistica ad investire in nuove tecnologie e promuovere attivamente innovazioni ecologiche, anche per creare nuovi posti di lavoro di alto livello qualitativo”; si vuole infatti raggiungere l’obiettivo di 120g di Co2/km.

L’iniziativa naturalmente porterà anche il passaggio all’ecologico di molti autoveicoli legati al trasporto di merci e non si limiterà solo al ricambio dei vecchi bus delle nostre città.

Sicuramente oltre alla diminuzione di immissioni di anidride carbonica nell’atmosfera avremo anche materiali di fabbricazione più rispettosi del nostro ambiente.

Commenti (6)

  1. sono Fiorilla Giuseppe titolare della cabe srl motori.it o brevettato un meccanismo a ruota libera unidirezionale e bidirezionale che sfruttanto il principio d’inerzia trasforma l’energia inerziale in energia meccanica pulita inesauribile consentento all’autoveicolo da trasporto come autotreni, autoarticolati, e autobus con i loro motori da 500cv di avere un cosumo di carburante di km 25 per litro che si considera un risparmio di caburante del 90%.
    questo meccanismo brevettato consente agli autotraspotatoti di togliersi la dipendenza del petrolio ed avere un ammbiente pulito abbasanto enormente l’emissione del CO2 Vi chiedo cortesermente di prendere in considerazione questo nuove sistema per rispamiare carburante e abbassare enormemento l’inquinamento facciome presente che non possiamo commercializare questo meccanismo per motivi di OMOLOGAZIONE Vi prego se e possibile tramite il ministero dei trasporti di chiedere l’omologazione per commercializzare il sopracitato meccanismo per risolvere il problema dell’iquinamento dai grossi autoveicoli da trasporto distnti saluti Fiorilla Giuseppe

  2. @ Giuseppe Fiorilla titolare della cabesrl motori.it:Spett: Direttore della Commissione Europea Penso Ecologico. in riferimento al Mio commento del 21 gennaio 2011 che per risovere i problemi dell’inquinamento e necessari di applicare all’albero di trasmissione dei piccoli e grossi autoveicoli da trasporto, come autotreni autoarticolati e autobus il meccanismo brevettato ruota libera unidirezionale e bidirezionale, e necessario il consenso da parte del Ministero dei Trasporti di omologare il meccanismo brevettato a ruota libera unidirezionale per economizzare carburante, e bidirezionale che consente all’auotoveicolo di potere effettare sia la marcia avanti, la retromarcia, e di adoperare il freno motore in discesa, per muoversi come un normale autoveicolo, che consente alle aziende di autotrasporti di risparmiare enerme quatità di carburante che tradotti in Euro significa grande economia per tutti compreso i cittadini che risparmiano sulla spesa quotidiana per eccessivo costo dei trasporti e inotre abbattere l’iquinamento del 20% come risulta dalle statistiche Distinti Saluti Fiorilla Giuseppe.Se volete visitare il sito energia pulita gepaf

  3. spett. signor direttore della commissione penso ecologico. In riferimento al mio commento del 23 gennaio 2011 le chiedo se e possibile avere dalla commissione europea gli ecoincentivi, come le biciclette o le moto ibrida dato che il meccanismo a ruota libera unidirezionale e bidirezzionale fa muovere l’autoveicolo da trasporto a energia inerziale pulita inesauribile e senza inquinare l’ambiente. grazie per una cortese risposta.
    Distinti saluti.
    Fiorilla Giuseppe

  4. Spett.Direttore Della Commissione Europea pensa ecologico in riferimento ai miei commenti del 21 gennaio , 23 gennaio e del 28 gennaio Le chiedo un consiglio per conoscere i documenti necessari che occorono per omologare il meccanismo a ruota libera unidirezionale bidirezionale che per la prima volta al mondo sfrutta l’energia inerziale che trasformata in energia meccainca pulita fa muovere l’autoveicoli da trasporto senza inquinare. Se si vuole uscire dell’inquinamento di co2 del 20% che danneggia il nostro pianeta e tenento conto che la massima parte degli abitanti del nostro pianeta chiede a grande voce di vivere in un ambiente pulito , la soluzione e quella di omologare il meccanismo brevettato a ruota libera unidirezionale e bidirezionale.Il Mio sito energia pulita gepaf.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.