Airbus A380: quando il volo si trasforma in…crociera!

di Paola P. 1

E’ stato definito il gioiello dell’ Airbus Industries, il gigante dei cieli, il piroscafo dell’aviazione civile, l’aereo di linea più grande al mondo: l’Airbus A380, è un aereo di linea quadrireattore a doppio ponte, in grado di trasportare 850 persone in versione charter o 555 nella tipica configurazione a tre classi.

Il primo volo di prova è avvenuto il 27 aprile 2005. Il 25 ottobre ha realizzato il primo volo commerciale, da Singapore a Sidney. Il costo dei biglietti inaugurali andava dai 535 dollari ai 100000 dollari per le suite e le minisuite.



 Ma vediamo di scoprire qualcosa in più su questo super aereo:

  • ne esistono due versioni: l’A380-800, una configurazione a due piani completi, capace di portare 555 passeggeri in tre classi, per 14.800 km, e l’A380-800F da trasporto, in grado di trasportare 150 tonnellate di carico per 10.400 km
  • i piloti necessari per la guida di questo maxi-velivolo sono 4 e la cabina di pilotaggio può ospitare fino a 30 assistenti di volo
  • la propulsione è fornita da motori Rolls Royce Trent 900 o Engine Alliance GP7200 turbofan
  • È lungo 73 metri e ha un’apertura alare di 80 metri
  • i primi acquirenti comprendono Lufthansa, Emirates, Singapore Airlines, Air France, Qantas, Virgin Atlantic, Korean Air, Qatar Airways, Malaysia Airlines, Thai Airways International, Federal Express e International Lease Finance Corporation (ILFC)
  • il costo si aggira intorno ai 225 milioni di euro

Sulla configurazione interna ci sono grandi aspettative, data l’estrema flessibilità degli allestimenti, che possono essere utilizzati per creare casinò, bar, ristoranti, palestre e addirittura discoteche. Le suite e le minisuite concorrono in lusso con quelle delle crociere.
Tuttavia le compagnie optano spesso per una riduzione degli spazi dedicati all’intrattenimento al fine di creare più posti per i passeggeri.

Ma l’A380 vuol essere «un nuovo modo di volare», come recita lo slogan di Airbus: più rispettoso dell’ambiente, più silenzioso e più confortevole per i passeggeri. Chissà che questo non convinca a volare tutti quelli che ne hanno la fobia. Magari solo per fare una partita al casinò o sorseggiare un drink ad alta quota!

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.