Cavalli in viaggio verso la morte: storia di un odissea equina senza fine

di Redazione 10

E’ di qualche settimana fa la notizia che vede protagonisti i cavalli destinati alla macellazione, che giungono in Italia dopo estenuanti viaggi-tortura.
Vengono in prevalenza dalla Spagna e dall’Est Europa, in particolare dalla Lituania, dalla Romania e dalla Polonia.
Circa l’80% dei cavalli vivi che viaggiano attraverso l’Europa sono destinati al mercato italiano. ll percorso verso la morte li vede rinchiusi nei camion, ammassati l’uno contro l’altro in pochissimo spazio ed in ambienti angusti, impossibilitati a muoversi.

La durata del viaggio può sfiorare la soglia delle 36-46 ore. D’estate la temperatura dentro ai camion arriva a superare i 40°C e spesso gli sfortunati animali non hanno acqua a sufficienza per dissetarsi, nè cibo per ristorarsi. Soltanto nel 2006 hanno viaggiato in questo stato deplorevole ben 80 mila equini destinati alla macellazione.


La denuncia arriva dalla Lav (Lega AntiVivisezione) che ha diffuso un video shock sull’odissea degli equini da macello.
L’Italia macella ogni anno 170 mila cavalli e detiene il primato europeo per il consumo di carni equine.
La cifra resta elevata, malgrado registri una lieve flessione rispetto ai dati registrati negli anni Novanta. Pensate che solo nel 1995 nel nostro Paese sono stati macellati 260 mila esemplari.
Il consumo di carne di cavallo è concentrato in alcune regioni: la Puglia consuma il 32% del totale nazionale, la Lombardia il 14,3%, il Piemonte il 10,8%, l’Emilia Romagna il 9,2%, il Veneto il 7,6%, il Lazio il 5,5%.

I controlli della polizia hanno documentato la sofferenza e la crudeltà a cui sono sottoposti i cavalli destinati al macello. La normativa comunitaria che stabilisce il riposo, il ristoro e il viaggio in box singoli dei quadrupedi, viene ignorata nella maggior parte dei casi.
Provate ad immaginare cosa succederebbe se migliaia di persone fossero costrette a viaggiare su un autobus, ammassate l’una sull’altra, senza potersi muovere, senza acqua, senza cibo, esposti alle intemperie, al caldo o al freddo.

Ecco, i nostri amici equini provano esattamente questo, e il tutto prima di andare a morire!
La Lega Antivivisezione ha chiesto ai ministri della Salute e delle Politiche Agricole di fermare questo crudele trasporto di animali vivi. Speriamo presto in una svolta positiva e in maggiori controlli.
Nel frattempo, pensiamoci su prima di ordinare carne di cavallo!
Mi è capitato di vedere dal vivo dei branchi di cavalli allo stato brado, come quelli della foto quì a lato, durante un escursione nel Parco Nazionale del Pollino. Rappresentano la libertà allo stato puro, imprigiornarli così crudelmente è davvero riprovevole. Riflettiamoci!

Commenti (10)

  1. vergogna vergogna vergogna
    ho tre cavalli, una di queste sta per partorire e per me sono come persone. leggere di questi fatti è una sofferenza

  2. immagino… deve essere bellissimo possederne uno… il sogno di ogni bambino, anche il mio quando ero piccola… purtroppo lo spazio è poco e nei condomini non li fanno tenere :-))) mi viene in mente la canzone voglio andare a vivere in campagna… lì sì che ci sarebbe lo spazio per tenerli e… felici… il macello dei cavalli è già di per sè una cosa triste… trasportarli in questo modo è inumano… ma sai se ci pensi anche gli ebrei venivano trasportati così… l’uomo è capace di tutto, è la vera… bestia…
    però è anche bello leggere di persone come te che amano gli animali e li rispettano… a testimonianza che non tutto è ancora marcio…

  3. sono bellissimi i cavalli non si devono torturare

  4. Quanto darei per avere 1 di quei cavalli!!!!!

  5. vorrei indirizzarmi alla persona che ha pubblicato la foto dei cavalli sul camion: questa foto non ha nulla a che fare con i cavalli diretti al macello, è una foto di un trasporto di cavalli in Marocco, per un trekking.
    per cortesia chiedo di togliere la suddetta foto

  6. ciao a tutti vorrei acquistare un cavallo da trekking ma che sia allo stesso tempo da compagnia.
    non sono interessata a quelli di pura razza, mi va benissimo anche poterli acquistare dal mattatoio….come devo fare????
    grazie per una vostra eventuale risposta

    1. Ciao Elenia, se c’è un ippodromo nella tua città facci un salto e prova a parlare con qualcuno che possa indirizzarti… oppure prova sui siti di annunci come kijiji http://www.kijiji.it/animali-e-accessori/cavalli/

  7. I intended to compose you the very little remark to be able to give many thanks the moment again for these magnificent strategies you’ve documented in this article. It has been quite surprisingly open-handed of you to convey extensively what a number of people could have offered for sale for an e-book in order to make some profit for their own end, most notably seeing that you could possibly have done it if you ever decided. These guidelines as well worked to become fantastic way to fully grasp some people have the identical fervor just as my very own to grasp a little more on the topic of this condition. Certainly there are some more fun opportunities in the future for many who start reading your blog post.
    hermes belt http://www.hermesbelts.co.uk

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.