Come hanno fatto le innovative soluzioni di mobilità di Toyota a migliorare il trasporto olimpico durante le recenti Olimpiadi di Tokyo?

di Daniele Pace Commenta

Le Olimpiadi di Tokyo 2020 avranno molti motivi per essere ricordate, e non solo dagli italiani. E uno di queste è l’attenzione quasi maniacale che l’organizzazione ha messo nella protezione dell’ambiente. Che si è ben veicolata (è il caso di dirlo!) grazie a questa importante collaborazione con Toyota.

Toyota

Un sistema integrato di mobilità sostenibile

Toyota, che ha firmato nel 2015 con il CIO un accordo di sponsorship fino al 2024, ha utilizzato le Olimpiadi per fare vere e proprie prove pratiche dei suoi sistemi di mobilità, che si sono rivelate molto preziose per progettare le auto e i veicoli del futuro che dovranno essere “green”, pena multe e tasse. Tra le innovazioni della casa automobilistica, la guida automatica è la caratteristica più rivoluzionaria prevista per alcuni di questi veicoli, e Toyota è riuscita a raggiungere questo risultato grazie all’integrazione di tecnologie proprietarie supportate da protocolli di trasmissione basati su rete 5G.

Questa tecnologia, che permette di garantire velocità di trasmissione 20 volte più elevate delle attuali, consentono una guida con risposta immediata e senza latenza. Il risultato di questa ricerca è un sistema di guida che risponde immediatamente a qualsiasi evento improvviso, per garantire la massima sicurezza dei viaggiatori.

La tecnologia 5G è preziosa e insostituibile, dato che consente un trasferimento di dati a velocità mai viste prima, utilizzando apparecchi disponibili a tutti quali smartphone e tablet. Grazie al 5G, sarà possibile svolgere diverse attività sui nostri device, quali per esempio guardare una partita in live streaming, e nello stesso tempo, essere collegati al nostro bookmaker online per fare scommesse sul calcio interattivamente, in modo sicuro, veloce e senza lag, rendendo il vero multitasking una realtà.

I veicoli e-Palette

Tra le diverse iniziative intraprese dall’azienda per le Olimpiadi, Toyota ha fornito una flotta di questi veicoli a propulsione elettrica che sono stati modificati proprio per le specifiche esigenze degli atleti e degli ufficiali di gara olimpici, e messi a loro disposizione per il loro trasporto nel Villaggio Olimpico. E la loro progettazione è stata determinata da ricerche effettuate durante le precedenti edizioni della grande kermesse mondiale degli sport. In sintesi, sono stati proprio gli atleti a “disegnare” questi veicoli secondo le loro esigenze.

Gli e-Palette “Tokyo 2020 Version” sono veicoli automatici – ma supportati dalla presenza di  un operatore umano a bordo –  che sono comandati da un sistema di guida automatica e possono raggiungere i 30 km/h e con un’autonomia di 120 km circa. Sembrano dei grossi cart da golf: sono sviluppati in altezza, con grandi porte per permettere un accesso agevole a bordo, e rampe elettriche per le esigenze degli atleti delle Paralimpiadi.

La progettazione non ha solo riguardato gli aspetti tecnici: una particolare attenzione è stata posta a far sì che i veicoli fossero ottimizzati per favorire la convivialità fra gli occupanti – 10 persone o 4 sedie a rotelle, liberamente combinabili – che fa parte dello spirito olimpico, accompagnato da una coscienza ecologica che si sta diffondendo sempre più anche in Italia.

L’impegno di Toyota per le Olimpiadi

Oltre agli e-Palette, Toyota ha realizzato un nuovo Accessible People Mover, un BEV – ovvero, veicolo a batteria a bassa velocità – studiato per le esigenze degli atleti e dei funzionari di gara con esigenze di mobilità particolari, utilizzato anche per fornire servizi di soccorso durante le gare.

L’intervento della casa giapponese non ha riguardato solo i veicoli da trasporto, ma anche altre forme di automazione. Toyota ha infatti fornito, oltre ai veicoli, anche robot di supporto alla mobilità e sistemi speciali di sicurezza e di supporto al trasporto, compresi alcuni piccoli veicoli automatici driverless, creati per recuperare in modo autonomo le borse sportive degli atleti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.