Dalla crema solare alla dieta, le 5 regole d’oro per una tintarella perfetta

di Gianni Puglisi Commenta

Sfoggiare un’abbronzatura impeccabile è l’obiettivo di moltissimi in estate, ma solo in pochi riescono nel loro intento. I più infatti si fanno prendere la mano e commettono degli errori decisamente comuni e facilmente evitabili, come ad esempio quello di esagerare per poi ritrovarsi con spellature ed ustioni. Riuscire ad avere una tintarella da invidia non è per nulla difficile, anche per coloro che hanno una pelle piuttosto chiara. L’importante è rispettare sempre delle semplicissime regole: vediamo insieme quali sono. 

#1 Esfoliare la pelle prima dell’esposizione al sole

La prima grande regola che solo in pochi rispettano è quella di esfoliare la pelle prima di prendere il sole, applicando dunque uno scrub. Questa è un’operazione importantissima, in quanto consente di eliminare le cellule morte e di rendere la cute più morbida e ricettiva anche nei confronti dei raggi solari. Se non ci si preoccupa dell’esfoliazione, il rischio è quello di trovarsi con delle antiestetiche macchie sul corpo oltre che con una pelle visibilmente secca e poco luminosa.

#2 Applicare sempre una buona crema solare

Per una tintarella davvero perfetta è importantissimo anche applicare una crema solare che sia di buona qualità come quelle di Clarins, che garantiscono un’ottima protezione e permettono nel contempo di abbronzarsi in modo uniforme. Un errore che commettono ancora in molti è proprio quello di rinunciare alla crema con fattore di protezione solare ed applicare sin dalle primissime esposizioni al sole un olio abbronzante. Così facendo però non ci si abbronza di più: ci si scotta, la cute si secca e nel giro di pochi giorni ci si spella. 

#3 Evitare di esporsi al sole nelle ore centrali della giornata

Un’altra regola d’oro, che in pochi rispettano, è quella di evitare di esporsi al sole nelle ore centrali della giornata. Il motivo è molto semplice: tra le 11.00 e le 15.00 il sole scotta maggiormente, dunque si corre un rischio nettamente superiore di ustionare la pelle. Anche in tal caso, la conseguenza è sempre la stessa: la cute si secca, talvolta può scatenare febbre ed altri sintomi poco piacevoli ed inevitabilmente ci si spella, con risultati decisamente antiestetici.

#4 Evitare i trucchi fai da te per abbronzarsi più velocemente

Per riuscire a sfoggiare una tintarella da urlo ed abbronzarsi in modo uniforme e sano conviene inoltre evitare i classici trucchi fai da te. Parliamo ad esempio dell’applicazione della birra, che si dice faccia abbronzare più velocemente, o dell’utilizzo di specchi e superfici riflettenti. Questi sono tutti rimedi che effettivamente funzionano, ma sono rischiosi perché nella stragrande maggioranza dei casi provocano ustioni, bruciature ed eritemi. Meglio dunque evitare, perché con i raggi solari non si scherza e possono rivelarsi davvero molto dannosi. 

#5 Seguire una dieta ricca di carotene

Infine, per assicurarsi una tintarella impeccabile c’è un altro trucco che si può adottare ed è quello di privilegiare, nella propria dieta, gli alimenti particolarmente ricchi di carotene. Parliamo delle carote prima di tutto, ma anche albicocche, meloni, pomodori, peperoni rossi, anguria, patate dolci e tutte le verdure a foglia verde. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.