Edilizia sostenibile, legno e laterizio le migliori soluzioni secondo gli operatori

di Matteo Carriero 1

Il primo rapporto  Made “Costruire sostenibile è possibile, ma…”, realizzato con questionari su un ampio campione di operatori del settore, parla chiaro su quali siano i materiali migliori per l’edilizia sostenibile secondo gli operatori: si tratta del legno e del laterizio.

Legno e laterizio sono le migliori soluzioni per l’edilizia sostenibile secondo gli operatori del settore, questo quanto si evince dal primo ampio rapporto realizzato da Made in collaborazione con Edilportale e Agorà, intitolato “Costruire sostenibile è possibile, ma…”. Il rapporto si basa su oltre 9 mila questionari compilati e raccolti tra il 2011 e il 2012. Il 94,1% degli operatori è convinto della bontà del legno come materiale sostenibile, il 92,9% del laterizio. Occorre tener presente che se il legno rappresenta la migliore soluzione sul versante sostenibilità, secondo gli operatori, il laterizio in media risulta più efficace in termini di isolamento (e la scelta dell’uno o dell’altro può risultare quindi dettata dalle caratteristiche e dal luogo in cui sorgerà la costruzione). Se si guarda tuttavia alla sola categoria dei progettisti, la scelta del legno risulta nettamente preferita alle altre soluzioni.

Nondimeno, l’attenzione del settore verso nuove soluzioni è in fase di evidente crescita. Oltre il 55% degli intervistati ritiene infatti il modello della casa passiva, ora in corso di diffusione, come un’opzione assolutamente valida per l’ottimizzazione dell’efficienza energetica di una abitazione. Si tratta di un modello che prevede minime o nulle quantità di calore apportate attraverso apparecchiature apposite, puntando invece tutto sulla capacità della struttura di sfruttare al meglio fonti “passive” come l’irraggiamento solare e il calore generato dall’utilizzo degli elettrodomestici, il tutto entro contesti di utilizzo di materiali adatti quale, per l’appunto, il legno.

Il rapporto Made “Costruire sostenibile è possibile, ma…” presenta quindi all’occhio di tutti gli italiani non solo i materiali su cui puntare per costruzioni maggiormente sostenibili (come abbiamo visto legno e laterizio in primis) ma indica anche una rapida crescita di interesse da parte degli operatori del settore verso nuove soluzioni, alcune d’avanguardia, soprattutto in termini di efficienza energetica.

Photo Credits | Luigi Rosa su Flickr

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.