Expo 2015, il padiglione Cuba a Milano e la strada per l’indipendenza alimentare

di Redazione 1

Il padiglione di Cuba all’Expo 2015 di Milano si presenterà con un concept dal titolo: ” Cuba – Sulla strada per l’indipendenza alimentare”, che si focalizzerà tanto sull’importanza del cibo e delle tradizioni a esso correlate, tanto sulla necessità di uno sviluppo sostenibile e di un progresso reale per la sicurezza e la qualità alimentare nel mondo.

Il progetto del padiglione di Cuba per l’Expo 2015 di Milano si rivela fortemente incentrato sul cibo e la cucina, strettamente correlato, pertanto, al tema generale della prossima esposizione universale: Nutrire il pianeta, Energia per la vita. Naturalmente, il territorio e la natura della Repubblica di Cuba saranno parimenti al centro del percorso che sarà presentato ai visitatori: Cuba e il Mar dei Caraibi, i numerosi arcipelaghi vicini all’isola, le coste e la terra estremamente fertile, nonché le peculiarità della capitale cubana. Il tema della cucina e della gastronomia funge anche da elemento portante, nel progetto del padiglione, per il discorso sul rispetto e il valore delle diverse etnie: nella cucina dell’isola si fondono infatti tradizioni di matrice europea, le tradizioni dei nativi, quelle provenienti dall’africa ma anche dal mondo arabo e creolo. Il padiglione cubano dell’Expo 2015 milanese presenterà il cibo tradizionale approfondendo il discorso sulla necessità di utilizzare elementi genuini, così come di combinare il bisogno della sostenibilità alimentare con la sicurezza alimentare tramite un progresso scientifico che abbia ben chiaro l’obiettivo finale di migliorare la qualità del cibo senza distruggere gli ecosistemi.

Ma non si parlerà solo di alimentazione nel padiglione di Cuba nell’esposizione universale del capoluogo lombardo, come è lecito aspettarsi, in tema di tecniche tradizionali di coltivazione verranno presentati approfondimenti sul tabacco, coltura storica per l’isola, i cui sigari sono da sempre famosi in tutto il mondo. E oltre al tabacco, il padiglione si concentrerà anche sulla coltura della canna da zucchero e dei prodotti derivati, tra cui lo zucchero naturalmente, ma anche del rum che ne fa uso. Tra le altre colture su cui si focalizza il concept del padiglione dell’Expo 2015 dell’isola cubana, abbiamo il caffè, che dopo essere stato importato da Santo Domingo, è col tempo divenuto uno dei beni più esportati dalla Repubblica di Cuba, e sul cacao, per il quale Cuba ha deciso di creare una struttura di ricerca specializzata per lo studio, la protezione e la valorizzazione dei genotipi di cacao locale. Nella struttura si trova un deposito di plasma germinale che contiene un minimo di dieci repliche di tutti i 256 genotipi differenti di cacao presenti nella Repubblica di Cuba. I visitatori del padiglione cubano all’Expo 2015 di Milano, che lo ricordiamo aprirà i battenti il prossimo primo maggio e chiuderà il 31 ottobre 2015, potranno naturalmente degustare caffè, cacao e tanti altri prodotti tipici dell’agricoltura e della gastronomia cubana. Sarà inoltre presente un bar, nel padiglione, dove esperti barman provvederanno a mescere bevande tipiche cubane ai visitatori. Per chi volesse scoprire i 10 padiglioni più belli fin qui presentati all’Expo 2015 di Milano, rimandiamo all’articolo linkato con una nostra personale selezione delle strutture e dei progetti più affascinanti e impressionanti.

Photo credits |Sito Expo 2015

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.