Expo 2015, padiglione Lettonia: lo sviluppo agricolo sostenibile

di Matteo Carriero 3

Tra i padiglioni per l’Expo 2015 di Milano è stato presentato anche quello della Lettonia: l’alveare della vita verrà rappresentato nella struttura del paese che punterà sulla sensibilizzazione dei visitatori sul tema dello sviluppo agricolo sostenibile, che si inserisce alla perfezione nel tema generale dell’Expo 2015 lombardo: Nutrire il pianeta, Energia per la vita.

La Lettonia è stato uno dei primi paesi in assoluto ad aderire all’Expo 2015 di Milano: il padiglione dell’Estonia punta, da un lato, sul tema dell’agricoltura sostenibile e della necessità in questo settore di conciliare l’innovazione tecnologica con la sostenibilità ambientale, dall’altro sul configurare il padiglione come autentico punto di informazione e scambio: con dibattiti e conferenze. Come ha spiegato il Commissario Generale della Lettonia all’Expo, Robert Stafeckis

Il padiglione non sarà solo uno stand espositivo ma un vero e proprio luogo di aggregazione dove si svolgeranno incontri e dibattiti, nonché punto di riferimento per tutti i visitatori di Expo che hanno a cuore la salvaguardia dell’ecosistema. L’alveare della vita ospiterà eventi internazionali sulla cultura alimentare e l’agricoltura sostenibile, incontri tra esperti, workshop e presentazioni aperte al pubblico.

Il padiglione della Lettonia all’Expo 2015 di Milano si estenderà su di un’area di 1147 metri quadrati lungo il Decumano, come anticipato il padiglione si intitolerà l’Alveare della vita: si parlerà anche di apicoltura (e più in generale del comparto agricolo alimentare del paese), ma la struttura è ideata inoltre e soprattutto, per simboleggiare lo sviluppo agricolo che deve essere a un tempo operoso e orientato al maggiore rispetto della natura possibile. I visitatori troveranno nel padiglione della Lettonia la riproduzione in miniatura di un ecosistema e avranno la possibilità di pubblicare in tutta facilità approfondimenti sui social network dal padiglione, relativi ai contenuti ivi presenti, perché l’informazione online è un altro dei mezzi utili alla sensibilizzazione di buona parte della popolazione verso i valori della sostenibilità ambientale.

Photo credits | sito MADE

Commenti (3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.