Expo 2015, padiglione Vanke – Cina: il cibo, la mensa e la comunità

di Matteo Carriero 1

Presentato il padiglione dell’Expo 2015 dell’impresa cinese Vanke: il colosso cinese del real estate presenzierà difatti all’esposizione universale che si terrà nel capoluogo milanese con un padiglione tutto suo, nel quale verranno portati avanti i temi del cibo, della mensa e della comunità.

Il padiglione di Vanke all’Expo 2015 di Milano si ricollega al tema principale dell’esposizione, Nutrire il pianeta, Energia per la vita, con il concept “shitang”, che in lingua cinese significa “mensa”. Come ha spiegato il chairman di Vanke Wang Shi,

Vogliamo in tal modo esprimere la nostra idea di urbanizzazione e di comunità attraverso l’esperienza del cibo […]. Vanke è un “urban developer”, la nostra missione è creare comunità migliori per offrire una vita migliore ai nostri clienti.

Nel padiglione Vanke all’Expo 2015 di Milano i visitatori potranno conoscere più a fondo, nella “Foresta Virtuale”, i cibi caratteristici e le modalità di vita delle comunità tradizionali cinesi, dell’importanza del tema del cibo a livello comunitario, nonché del presente e del futuro dell’alimentazione nell’era della globalizzazione.

A livello architettonico il padiglione Vanke dell’Expo sarà decisamente interessante: si presenterà con linee sinuose e richiami ai pensieri di Confucio, Lao Tzu, ma anche dell’arte contemporanea. All’interno dell’installazione saranno proiettati video e cortometraggi e saranno presenti più di 300 schermi, oltre a tanti oggetti ed elementi propri della cultura alimentare cinese.

Il legame tra la tematica del cibo e la tematica della comunità è fondamentale nel padiglione della grande impresa cinese del settore immobiliare: si esplora difatti la necessità di combattere il senso di solitudine ed estraneazione proprio delle società industrializzate contemporanee, e si riflette sul cibo e sul “momento del cibo” considerandone il valore anche spiccatamente sociale e di interazione umana: se è assolutamente certo e indiscutibile che per un futuro ecosostenibile l’umanità dovrà rivedere le proprie pratiche alimentari (e più nello specifico i paesi industrializzati), promovendo una migliore coscienza eco-alimentare nella cittadinanza e lavorando sul settore della produzione e della ricerca, è anche vero che occorre rivalutare l’importanza dell’alimentazione anche dal punto di vista sociale. Storicamente il cibo è sempre stato fondamentale anche come collante tra i singoli, un fattore di cui tener conto quando si riflette sul futuro sostenibile a cui dovremmo tendere.

Il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, ha commentato con soddisfazione la presenza del colosso cinese del real estate all’esposizione universale che si terrà l’anno prossimo nel capoluogo lombardo:

La partecipazione di China Vanke a Expo Milano 2015 è particolarmente significativa per il tema del suo affascinante padiglione: l’importanza del cibo come fattore di socializzazione nel rispetto delle tradizioni e della cultura di ogni Paese per lo sviluppo di realtà urbane sempre più internazionali, sempre più sostenibili e a misura d’uomo. In Cina come in Italia.

Un padiglione, quello di Vanke, che risulterà senz’altro interessante, in particolar modo, per chi vuole approfondire il tema dell’importanza sociale dell’alimentazione (e di come tenerne conto in futuro), nonché per tutti coloro che desiderano saperne di più sulla cultura e le abitudini tradizionali della super potenza asiatica, nonché sulla sue peculiarità a livello gastronomico, senza dimenticare naturalmente le qualità architettoniche vantate dall’installazione dell’azienda.

Photo credits | Sito Dag Communication

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.