Taranto, un Centro Salute e Ambiente per lo studio delle emissioni Ilva

di Matteo Carriero 1

Sarà realizzato a Taranto, nell’ex ospedale Testà vicino all’Ilva, un Centro Salute e Ambiente per lo studio delle emissioni in città e per la ricerca avanzata sui rapporti tra inquinamento ambientale e salute umana.

Come annunciato a Taranto dall’assessore regionale alla Sanità Ettore Attolini, dall’assessore regionale all’Ambiente Lorenzo Nicastro e da altri esponenti della politica e della sanità locale e regionale, nell’ex ospedale Testà verrà istituito un Centro Salute e Ambiente per lo studio delle emissioni inquinanti generate dall’Ilva e dalle altre industrie presenti sul territorio e dei loro effetti sulla salute della popolazione. Il nuovo centro, che fungerà anche da centro assistenza specializzato, si propone tra le altre cose l’analisi degli agenti chimici presenti nei liquidi biologici degli abitanti, al fine di poter comunicare alle mamme, per esempio, la bontà del proprio latte materno (contro il rischio diossina).

Altro punto definito di fondamentale importanza per il Centro Salute e Ambiente è lo studio dei sistemi neurocognitivi dei bambini afflitti da disturbi più o meno gravi, nonché, ovviamente, il massimo approfondimento sul legame tra l’inquinamento prodotto dallIlva e dalle altre industrie e l’elevata percentuale di tumori nell’area.

Ettore Attolini, assessore regionale alla sanità, ha dichiarato:

La priorità di azione è assegnata alla tutela della salute materno-infantile, in modo da proteggere e prevenire qualsiasi forma di condizionamento dello sviluppo neuro-cognitivo dei bambini, e nei territori del quartiere Tamburi e del comune di Statte, maggiormente sottoposti allo stress ambientale. Uno degli aspetti innovativi del Piano che va considerato, è la metodologia introdotta, che prevede la sinergia fra diverse strutture coinvolte nella tutela dell’ambiente e della salute: di fatto, la convinzione della giunta regionale è che la situazione di Taranto richieda un approccio complessivo al problema, integrando i mezzi e gli sforzi delle strutture che si occupano di tutela dell’ambiente, con quelle che si preoccupano del diritto alla salute, della cura e della prevenzione.

Non si può che accogliere con favore la notizia dell’istituzione del Centro Salute e Ambiente a Taranto, città letteralmente martoriata dai danni derivanti dall’inquinamento, con la speranza che studi ed eventuali richieste future portate avanti dal Centro in nome della salute dei cittadini possano trovare orecchie politiche volenterose di ascoltare.

Photo Credits | Gin Fizz su Flickr

Commenti (1)

  1. Today, while I was at work, my sister stole my iphone and tested to see if it can survive
    a 30 foot drop, just so she can be a youtube sensation. My iPad is now destroyed and she has 83 views.
    I know this is entirely off topic but I had to share it with
    someone!

    Feel free to visit my webpage :: ig

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.