La Danimarca non userà più combustibili fossili

di Valentina Ierrobino 1

La Danimarca potrebbe essere il primo Stato dell’Unione europea ad abbandonare l’uso dei combustibili fossili per la produzione di energia. A dirlo è un rapporto dell’agenzia governativa danese. Molto entusiasta, il primo ministro Lars Rasmussen, ha annunciato questa mattina durante una conferenza

Il mio governo studierà le raccomandazioni del rapporto molto da vicino, e presenterà una road map con una data per liberarci dai combustibili fossili saremo uno dei primi paesi al mondo. Un piano per una transizione come questa toccherà ogni settore della società, e implicherà scelte molto difficili.

L’abbondono dei combustibili fossili per coprire interamente il fabbisogno energetico della Danimarca sarà raggiunto entro il 2050 ma già è stata annunciata in parte la strategia per limitare i consumi di energia nel Paese: incentivazione e sviluppo fino a 6 volte dell’energia eolica e aumento della tassa sull’inquinamento da combustibili fossili 10 volte tanto rispetto a quella attuale.

La Danimarca è sempre più green, dopo le iniziative ecologiche, punta sull’abbandono totale dei combustibili fossili e lo fa attraverso un piano pluriennale che, come ha ribadito il primo ministro danese, comporterà

Implicazioni sul piano del debito e dei posti di lavoro

ancora da studiare in modo dettagliato. Ma per la tutela dell’ambiente e della salute dei cittadini, questo ed altro!

Attualmente la Danimarca produce 3.000 megawatt di energia eolica ogni anno, proveniente soprattutto dagli impianti eolici offshore, e ha stimato che nei prossimi 40 anni accrescerà la produzione di energia pulita fino a 18.000 megawatt. Il piano di investimenti e sviluppo delle fonti rinnovabili e l’abbandono sempre più massiccio dei combustibili fossili prevede anche l’incentivazione all’uso di auto elettriche attraverso l’installazione di nuovi punti di ricarica in tutte le case del Paese. Inoltre la tassa sui rifiuti che vige in Danimarca attualmente è di 5 corone per ogni gigajoule di inquinamento prodotto dall’uso di combustibili fossili, e salirà a 50 corone entro il 2030. Ci sono molti anni ancora prima del traguardo e se si comincia adesso, non è poi difficile liberarsi dall’uso di combustibili fossili.

[Fonte: Ansa]

[Foto:skyscrapercity]

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>