Surya: il primo eco nightclub a Londra

di Paola P. 1

E’ stato inaugurato qualche giorno fa il primo nightclub londinese completamente ecologico.
Si chiama Surya (in sanscrito “dio del sole”) ed è uno dei locali che hanno aderito all’organizzazione Club4Climate.
L’alta tecnologia della pista consente di produrre elettricità con il movimento e la pressione delle persone che ballano.

Gli artefici dell’iniziativa promettono che questo sarà solo l’inizio di una serie di discoteche e club per il tempo libero tutte fondate sulla greentechnology.
Gli edifici previsti dal Club4Climate prevedono infatti un ulteriore potenziamento dell’energia prodotta da erogarsi alle abitazioni civili della zona in cui sorgeranno i locali.


Tramite l’aggiunta di turbine eoliche e pannelli solari si prevede di incrementare la fornitura elettrica dei club e dei privati residenti nel quartiere.
I responsabili del progetto intendono dare il buon esempio ed invitano i night club di tutto il mondo ad una svolta in senso ecologico, per diminuire l’impatto ambientale dei divertimenti notturni.
Finalità, questa, che si evince perfettamente dalle parole di Andrew Charalambous, soprannominato doctor Earth, mente del progetto:
Surya sarà il primo club ecologico dell’intero pianeta, una sorta di pioniere in materia di club ecocompatibili.
Il club avrà un’unica pista, composta da cristalli di quarzo, ceramica e da una nuova generazione di tecnologie che permetterà tramite la circolazione delle persone di generare energia piezoelettrica, per soddisfare il fabbisogno energetico del locale.

Un sistema eolico e pannelli solari faranno il resto, garantendo costante fornitura energetica all’edificio e passando l’elettricità in esubero alle abitazioni.
Ma non solo: il locale sarà completamente ecologico anche perchè riciclerà ogni cosa: dal bicchiere di carta ai vassoi, userà luci a basso consumo, garantirà ingressi gratuiti a chiunque dimostri di utilizzare la bicicletta o i mezzi pubblici per andare a lavoro (anche i piedi vanno bene!) e ancora devolverà parte degli incassi in beneficenza alla causa ambientalista.
Un nobile investimento che è costato a Charalambous circa un milione di euro e…tanta tanta pubblicità gratuita. O sarebbe meglio dire verde….
D’altra parte lo slogan del Club4Climate è abbastanza indicativo: “Tutto quello che devi fare per salvare il mondo è ballare. Divertiti e regala soldi alla Terra.“.
Troppo bello per essere vero?

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>