Il più antico ambientalista del mondo: Enrico VIII

di Redazione 15

In molti credono che l’ambientalismo sia soltanto una moda nata da qualche decennio e portata avanti come una bandiera da qualche esaltato, alcuni hippy, e magari qualche politico che lo usa giusto per farsi pubblicità e arraffare voti. Ed invece pare proprio che l’attenzione alla natura non sia una prerogativa moderna, ma risalga già ad alcuni secoli fa.

Durante una conferenza stampa tenutasi ieri in Gran Bretagna, il Principe Carlo, una delle maggiori personalità che si stanno occupando di salvare l’ambiente, ha fatto una sorta di relazione interessante su un aspetto finora sconosciuto di Enrico VIII, re d’Inghilterra nella prima metà del ‘500.

Spiega il Principe:

Enrico ha avviato il primo filone ecologico nella legislazione di questo Paese. Durante gli ordini per la costruzione di un gran numero di navi, su cui poi si è fondata la Royal Navy, c’è stato un momento in cui Enrico si rese conto che la sua flotta stava creando troppo stress sulle forniture di legno naturale, in particolare di rovere. E così, nel 1543, ha fatto una legge, “the Preservation of Woods”(la conservazione dei boschi), in cui dichiarava che, se un numero qualsiasi di querce mature fosse stato abbattuto, dodici nuove querce dovevano essere piantate nello stesso acro di terra, e non potevano essere toccate fino a quando ciascuna di esse non avesse raggiunto una certa maturità. E’ stato un semplice e piuttosto elegante modo di pensare al problema a lungo termine.

Già presagiva i danni provenienti dalla deforestazione, oppure i primi studi sui danni derivanti dall’abbattimento eccessivo di alberi si possono datare sin dal 1500? Quello che è stato inteso da molti istintivamente è stato che King Henry ha capito subito l’importanza di lavorare al fianco della natura per mantenere l’equilibrio tra il mantenimento del capitale naturale della Terra intatto e sostenere l’umanità attraverso il proprio reddito rinnovabile.

Fonte: [Ecorazzi]

Commenti (15)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.