Ecomoda, la nuova collezione autunno-inverno Timberland Keep Moving

di Paola P. Commenta

 Ecomoda è il filo conduttore all’aria aperta che attraversa la nuova linea studiata da Timberland per chi ama trascorrere molto tempo immerso nella natura ed ha bisogno di capi realizzati con materiali robusti, capaci di resistere alla furia degli elementi e di durare a lungo ma nello stesso tempo vivi, funzionali ed il più possibile rispettosi dell’ambiente. L’offerta dedicata all’outdoor del brand Timberland si arricchisce quest’anno, nella collezione Keep Moving, di EarthkeepersTM 2.0 Cupsole Moc Toe Boot e Termotech® Rugged Plaid Gilet.

Le prime sono scarpe prodotte impiegando una tomaia in canvas e pelle premium proveniente da concerie che hanno un impatto ambientale ridotto. Offrono comfort e sono molto resistenti, in grado di permetterci di camminare anche per molte ore senza avvertire la stanchezza grazie ad una speciale soletta anatomica dotata di tecnologia Anti-fatigue.

 Anche all’interno della scarpa Timberland ha pensato all’ambiente, utilizzando una fodera composta al 100% da PET riciclato, tanto traspirante quanto ecologica. Non è da meno la suola in Green RubberTM che al 42% proviene da pneumatici riciclati e sappiamo quanto riutilizzare questi materiali di scarto dell’industria automobilistica sia determinante per favorire il reimpiego di questi prodotti a fine vita e diminuire la mole di rifiuti da smaltire.
Riutilizzabile al 50% a fine vita è lo stesso EarthkeepersTM 2.0 Cupsole Moc Toe Boot che può essere disassemblato e riciclato nella metà delle sue componenti.

Caldo tepore per il prossimo inverno è assicurato anche dal Termotech® Rugged Plaid Gilet, realizzato con tessuto Thermotech®, ed in grado, grazie alla struttura multistrato, di riscaldarci il 30% in più rispetto al normale cotone fungendo da isolante termico. Un corpo ben riscaldato dai vestiti ci porta sicuramente a risparmiare sull’energia per il riscaldamento, così come materiali resistenti nel tempo e riutilizzabili assicurano una vita più lunga alle materie prime impiegate nel processo di produzione e diminuiscono la mole di rifiuti da smaltire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.