Impatto zero

di Serena Savelli 4

Impatto zero

Con tale slogan si intendono genericamente: un’azione o un’impresa, un evento, uno stile di vita che non alterano il bilancio di CO2, metano, degli altri gas inquinanti o dei gas serra, dell’ecosistema planetario in risposta a quanto prescritto dal protocollo di Kyoto.

Nel caso della CO2 (ad esempio) si può impattare zero non alterando con nessuna azione il ciclo, e quindi, il bilancio del gas nell’ecosistema oppure attuando misure di compensazione dell’alterazione commessa in vari modi:

  • piantando alberi (che fissano nei tessuti legnosi la CO2);
  • comprando crediti di carbonio da chi mette a coltura boschi di stoccaggio della CO2 (questo sistema tuttavia è risultato suscettibile di contraffazione e foriero di scempi ambientali in vari casi);
  • riducendo le altre voci in attivo del proprio bilancio CO2.

L’organizzazione LifeGate ha fatto dell’impatto zero il concept per avviare un’attività professionale registrando il  protocollo Impatto Zero®, l’innovativo progetto italiano ideato nel 2001 che calcola, riduce e compensa le emissioni di CO2 generate dalle attività di persone, eventi, prodotti e aziende con la tutela di foreste, in Italia e nel mondo, in grado di riassorbirle. Il protocollo  di Impatto Zero si pone le seguenti finalità:

  • compensa le emissioni che non è possibile ridurre in alcun modo;
  • calcola le emissioni di anidride carbonica di persone, attività, prodotti, aziende, eventi;
  • riduce la CO2 fornendo attività di consulenza finalizzate a divulgare teorie e pratiche utili a ridurre le emissioni.

L’organizzazione fornisce le sue prestazioni ad un livello multiscalare: si va dai singoli (che potranno trovare gratuitamente sul sito dei calcolatori di impatto e dei suggerimenti per riduzione e compensazione) alle aziende, alle amministrazioni locali e nazionali. Dal 2001 sono state più di 600 le realtà che hanno aderito al progetto compensando le emissioni. Sul mercato vi sono più di 300 milioni di prodotti col marchio Impatto Zero®.

Impatto Zero® sta svolgendo alcuni progetti di conservazione, per la preservazione del patrimonio boschivo in Argentina, Costa Rica, Madagascar ed in Italia (Parco Nord di Milano). Tali progetti si avvalgono di università e partner specializzati nel calcolo dell’impatto ambientale e collaborano con enti pubblici, parchi e riserve per le attività di riforestazione e tutela dei terreni.

[Fonte: Lifegate.it]

Per approfondire:

Commenti (4)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.