Stop the fever: la marcia virtuale per ridurre i consumi

di Paola P. 2

Fermiamo la febbre del pianeta, Stop the fever, questa l’iniziativa promossa tramite la rete da Legambiente. Attraverso il web è possibile infatti catturare un maggior numero di adesioni “concrete”. Sembra quasi paradossale che l’informazione e le campagne virtuali raggiungano sempre più risultati reali, ma è proprio così.

E questa volta chi aderisce alla campagna, darà il proprio contributo, impegnandosi a favore dell’ambiente. L’obiettivo è che ad ogni adesione virtuale corrisponda un’azione ed uno sforzo concreto e tangibile per la riduzione dei consumi energetici. E non solo. Promuovere le risorse rinnovabili, porre un freno agli incalzanti cambiamenti climatici, abbattere le emissioni di gas serra nell’atmosfera. Questi i principali obiettivi della campagna, rivolta ad ogni cittadino con un minimo di senso civico e di rispetto per l’ambiente.


Stop the fever si rivolge al singolo come alla collettività: paesi che operano scelte ecologiche, aziende ed imprese che decidono di pensare bio, condomini che adottano i pannelli solari, istituzioni e comuni che operano sui trasporti in senso ecologico, con la costruzione di percorsi ciclabili e pedonali, o potenziando il trasporto pubblico. Ma anche alle azioni più semplici ed elementari, che sommate, potrebbero fare la differenza.

Chi aderisce può infatti offrire come buona azione l’andare a lavoro in bici o a piedi, il rinunciare all’aria condizionata, chiudere il rubinetto dell’acqua quando scorre inutilmente, operare la raccolta differenziata.
Insomma tanti piccoli gesti che insieme potrebbero crescere e far abbassare la febbre del nostro pianeta, il pericoloso surriscaldamento globale, che minaccia non più soltanto l’habitat di specie animali e piante, ma il nostro habitat.

Tramite questa marcia di solidarietà ecologica virtuale si cercherà anche di mettersi in norma con i parametri di riduzione dei consumi energetici e dipendenza dai combustibili fossili.
Sarà possibile seguire l’evolversi della marcia e addirittura quantificare i preziosi apporti per il pianeta, in termini di riduzione delle emissioni. Maggiori informazioni e il kit del risparmio energetico le trovate sul sito della campagna.

Tanti piccoli gesti insieme potrebbero diventare la salvezza del mondo. Voi, a cosa sareste disposti a rinunciare? Riflettete e anche se vi sembra una sciocchezza da niente, fatelo. La vostra piccola rinuncia, il vostro minimo impegno, potrebbero fare la differenza.

Commenti (2)

  1. I absolutely love your blog and find nearly all of your
    post’s to be what precisely I’m looking
    for. can you offer guest writers to write content in your case?

    I wouldn’t mind writing a post or elaborating on many of
    the subjects you write regarding here. Again, awesome web site!

    my web page ig

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.