“Ho perso il mio leopardo, aiutatemi a ritrovarlo”

di Redazione 16

Su internet, si sa, si trova veramente di tutto. Chi ha un pò di fantasia, e anche senso dell’humor, può trovare tante stramberie, ma questa è una delle più incredibili che si possano mai vedere.
Su un blog un signore ha messo un annuncio perchè ha perso il suo piccolo animale domestico che gli teneva compagnia. Chi lo ritrovasse lo può contattare. Niente di strano, direte voi. Infatti non sarebbe strano, se l’animale in questione non fosse un leopardo di 80 chili.

Hopersoleo, così si fa chiamare l’autore dell’annuncio, spiega che possiede l’animaletto dalla nascita, da quando lo faceva “educare” dalla sua gatta, Micia (che fantasia con i nomi), come se fosse un suo cucciolo. Lo trovò una sera vicino ad un circo, e così decise che, anzichè denunciarlo e magari riportarlo al circo, forse era meglio farlo allattare dalla sua gatta, direttamente a casa sua.


Questo bell’esemplare di gatto troppo cresciuto era già scappato una volta, quando decise di andare a trovare i vicini saltando il cancello alto 4 metri. E’ descritto come un giocherellone, ma a patto che abbia la pancia piena. Non so come potrebbe reagire se una bella signora obesa volesse approcciarsi a lui con lo stomaco che gli brontola.

Intanto il padroncino ha già invaso la rete con videoappelli su youtube e con volantini e locandine con le sue foto e la sua descrizione, come se fosse un cagnolino smarrito.
Certo, l’annuncio sembra proprio una bufala, o per meglio dire con il linguaggio di internet, un fake. Infatti come minimo bisognerebbe indicare il luogo in cui è stato avvistato per l’ultima volta, o almeno l’indirizzo della casa in cui è stato tenuto finora, mentre la locandina dice che bisogna cercare nei cespugli e l’erba alta, e la cartina sul sito va dalla Toscana alla Calabria, un pò troppo vasto come territorio. Il nome del proprietario non c’è (forse per evitare denunce?). La data della scomparsa è il 28 marzo scorso, non tantissimo tempo fa, ma credo che in un mese qualche servizio in tv o sui giornali si sarebbe visto, dato che non è da tutti i giorni vedere un leopardo che scorrazza da solo per la città.

Ma le foto dell’animale sono talmente tenere che vogliamo credere all’appello, e auguriamo con tutto il cuore al suo padrone di poterlo riabbracciare. Un solo consiglio, se qualcuno dovesse ritrovarlo, non attiratelo con una bistecca come dice la locandina, ma chiamate la polizia.

Commenti (16)

  1. Secondo me linkandolo fate soltanto il suo gioco 🙂
    Poi sull’attendibilità della notizia vabbè credo non ci sia nemmeno da discutere.

  2. ma sì, hai ragione. si fa più per ridere che per altro. alla fine è una trovata originale e simpatica, questo genere di notizia serve anche per spezzare la monotonia e dare un tocco di colore ad un sito che altrimenti rischia di diventare monotematico. e poi non dirmi che non ti sei divertito a leggere l’annuncio!
    io personalmente tantissimo!

  3. Si, mi son divertito a leggere qualche commento di coloro che erano vicini al “dolore” del tipo , ma mi auguro che se li sia scritti da solo. Più che altro sono incuriosito di sapere dove voglia andare a parare. Non riesco a vederci nessuna operazione di marketing , forse è solo un pò egocentrico o cercava di fare uno scherzo alla blogosfera. ( in tal caso l’idea sarebbe stata simpatica , ma poteva organizzarla un filino meglio )
    Staremo a vedere i risvolti 🙂

    Ciao , Vincenzo

  4. Ma soprattutto perde un leopardo e mette le foto di un giaguaro?

  5. davvero è un giaguaro? scusa ma da non esperto non saprei riconoscere la differenza in foto. se è così allora si dimostra uno scherzo. non credo sia una questione di marketing, su internet si trova tanta gente a cui piace scherzare, prendersi gioco dei lettori (e infatti angelo ha ragione che è divertente leggere i commenti delle persone che gli stanno vicino), e forse lo avrà fatto per puro divertimento, o perchè non aveva di meglio da fare!

  6. Non scherzateci. È una cosa seria.
    Io ho anche trovato la sua scarpetta 😀

  7. è vero è un giaguaro….il leopardo è molto più magro

  8. magari è un leopardo che ha mangiato troppo….

  9. Poi mette sul blog di wordpress le foto di un animale che pare allo stato brado o che cambia taglia ad ogni scatto.. e mai guarda caso foto dove è ritratto insieme all’animale

  10. secondo me leo e tutto uno scherzo
    [email protected]
    cntattatemi su msn!!!

  11. ma leo e stato perso a napoli??

    ti amo chiara del giudice 2 b napoli scuola media belvedere !!!

  12. Il volantino, in versioni simili, ho scoperto che è stato sparso in tutta Italia (Roma, Milano, Torino…). A giudicare dai comenti che fioccano sul sito indicato il mondo è pieno di ingenui creduloni. Anche io ho voluto dire la mia con un intervento simile a questo che sto scrivendo, ma visto che il commento è sottoposto a moderazione sarà dura che venga pubblicato.

    Il Corriere della Sera svela che la mappa sul sito internet non è pubblicata sotto il dominio di wordpress come il resto del blog, ma sotto il dominio http://www.hopersoleo.wordpress.com. Basta consultare un qualsiasi servizio di WhoIs online, ed ecco chi ha registrato il dominio: Xister Srl, agenzia creativa di Roma. Ci troviamo, dunque, di fronte a quella che gli esperti del settore (come la Wave factory che ha svelato l’arcano) chiamano un’ottima azione di “Guerrilla Marketing Online“.

    C’è chi dice sia un tentativo, maldestro, per rilanciare il marchio “Leopard”. Staremo a vedere. Consiglio a tutti di visitare il sito e scompisciarsi dalle risate, c’è chi si propone di pubblicare i volantini e mettersi volontariamente in moto per collaborare all’intrigante ricerca! Il bello è che nessuno si chiede DOVE sia stato smarrito Leo, visto che nessun volantino lo dice, oppure nessuno si chiede se sia normale avvicinare un leopardo semplicemente con una “succulenta bistecca”, come recitano alcuni avvisi. Che mondo…

  13. Ah, e per lo scienziato che dice che è un giaguaro si sbaglia quello sulla foto è proprio un leopardo.

    Entrambi presentano macchie, sempre riunite in rosette di varia grandezza. Mentre il mantello del giaguaro ha piccole macchie nere al centro di ogni rosetta, quello del leopardo ne è privo. La foto dell’annuncio mostra un animale con un mantello senza macchiette nere all’interno dei “cerchi” di macchie nere.

    Basta cercare su Google immagini dei due animali e guardare il mantello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.