Legambiente, ecco come disperdiamo il nostro calore

di Marco Mancini 3

L’allarme lo stiamo lanciando da mesi: il modo migliore per migliorare la propria efficienza energetica a basso costo sono gli infissi, e l’isolamento termico in generale della propria casa. Adesso Legambiente, in collaborazione con Epson e con lo studio dell’ingegner Vittorio Bardazzi di Prato, ha fotografato gli edifici abitativi di quattro delle città principali italiane, Roma, Milano, Firenze e Bolzano. Le fotografie erano “termiche”, permettevano cioè di rilevare la quantità di calore che si trovava di fronte alla macchina fotografica. E i risultati sono stati terribili, ma prevedibili.

L’isolamento termico delle città italiane è il peggiore d’Europa. Nei Paesi freddi (Scandinavia, Germania, ecc.) tutte le abitazioni sono fornite di doppi infissi, ed in alcuni casi anche tripli. Ciò non consente al calore di disperdersi nell’ambiente, mantenendo la casa calda, ed al contrario, d’estate, permettono di mantenere la casa fresca non facendo entrare il calore. In Italia? Tutto il contrario.

Quasi tutti gli edifici fotografati avevano una dispersione di calore impressionante. Secondo i calcoli effettuati da Legambiente, con dei buoni infissi le famiglie che abitano in questi palazzi vedrebbero la propria bolletta del riscaldamento abbassarsi fino ad un quarto di quello che spendono ora. Basterebbe infatti tenere il riscaldamento acceso per pochissime ore al giorno, e non quasi mezza giornata come avviene ora, per riscaldare la casa, e soprattutto mantenerla calda. Senza spifferi e senza aprire e chiudere continuamente porte e finestre, il calore prodotto con pochi minuti di termosifoni accesi resterebbe nella stanza per quasi tutto il giorno, permettendo così di limitare di molto i consumi.

Per molte famiglie questi infissi potrebbero risultare una grossa spesa, ma nelle grandi città non è così. Afferma Edoardo Zanchini, responsabile energia di Legambiente, che in una città (vedi Roma o Milano) in cui le abitazioni costano 4-5 mila euro a metro quadro, la spesa di un doppio infisso risulterebbe una sciocchezza, rispetto al costo dell’abitazione stessa. Nel campione di città è stato inserito anche Bolzano perché, a differenza del resto dell’Italia, ha una legislazione un pò differente. Lì le case ad isolamento termico non sono fantascienza, ed infatti è stato dimostrato che, nonostante questa città sia una delle più fredde della nazione, le spese per il riscaldamento sono di gran lunga inferiori a quelle di Milano o di Roma. Dimostrazione che, se un Governo serio proponesse una legge seria, uno dei peggiori problemi ambientali (e di portafoglio) potrebbe essere facilmente risolto.

Fonte: [Repubblica]

Commenti (3)

  1. Segnalo anche questo articolo completo ed esaustivo sull’isolamento termico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.