Petizione di Greenpeace per fermare lo “Sporco Accordo”

di Redazione 4

Una delle maggiori cause dell’inquinamento atmosferico, è risaputo, è dovuta agli scarichi delle automobili.
Questi mezzi di cui non riusciamo proprio a fare a meno producono una grossa percentuale di CO2 che, spargendosi nell’atmosfera, va ad aggravare l’effetto serra.

Le sue conseguenze sono visibili agli occhi di tutti. Ad esempio in Cina, nelle grandi metropoli, la gente è costretta a camminare per le strade con una mascherina sul volto perchè il boom economico ha portato ad una densità tale di auto da non lasciare più lo spazio nemmeno per passeggiare, con la conseguente difficoltà nel respirare. Se andassimo su una collina a debita distanza, potremmo vedere come la cappa di smog ha talmente circondato città come Pechino (ma anche molte metropoli europee o americane), da farle sembrare racchiuse in una campana di vetro. Solo che il vetro è fatto di sostanze tossiche.


Ultimamente si è parlato tanto di macchine a idrogeno, euro 4, euro 5, motori ibridi, ecc., ma sembrerebbe che i grandi paesi produttori di auto, Germania e Francia, siano poco sensibili al problema, e anzi cerchino di peggiorarlo.
Secondo una denuncia di Greenpeace “La Germania vuole ottenere sconti sulle emissioni – si legge sul sito – per difendere la propria produzione di auto di lusso e ora sta trattando con la Francia – che dal prossimo luglio avrà la Presidenza Ue – per indebolire la direttiva europea”.

Per fermare questo atto di forza l’organizzazione ha diffuso una petizione via internet in cui si chiede alle due nazioni di produrre auto con riduzione di CO2, e soprattutto evitare “di indebolire la legislazione europea per permettere alle proprie industrie automobilistiche di sottrarsi agli impegni per proteggere il clima”.

Le firme, che vedranno la difesa dell’obiettivo di ridurre a 120 grammi di CO2 per km entro il 2012, fino ad 80 grammi nel 2020, veranno poi consegnate ufficialmente al Presidente attuale del Consiglio Europeo Janez Jansa. La petizione si può firmare cliccando qui.
La motivazione è che non ci sono più scuse per produrre auto più inquinanti, perchè la tecnologia consente di costruire motori verdi.

Commenti (4)

  1. mi trovo d’accordo sui vari punti

  2. bene 🙂 speriamo si raccolgano più firme possibili

  3. L’ho firmata…
    Questo mondo è davvero marcio

  4. Asking questions are actually pleasant thing if you are not understanding anything completely, however this article presents
    pleasant understanding yet.

    my site … ig

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.