Quanta energia sprecano i nostri apparecchi elettronici?

di Redazione 1

Non è un caso che il consumo complessivo di elettricità abbia a che fare con il numero di dispositivi che si devono collegare alla corrente. Un nuovo studio dell’Agenzia internazionale dell’energia afferma che l’energia utilizzata dagli apparecchi elettronici potrebbe triplicarsi entro il 2030. Quindi quanta energia si può risparmiare riducendo il numero degli apparecchi elettronici? Dando uno sguardo al consumo di energia dei vari dispositivi e gli stili di vita, è facile scoprirlo.

Nella maggior parte dei casi, tutti gli elettrodomestici, anche se non utilizzati, rimangono collegati alle prese elettriche contemporaneamente. Di solito essi sono:

  • un televisore;
  • videoregistratore o lettore dvd;
  • decoder per la tv via cavo;
  • Console di gioco;
  • PC;
  • monitor;
  • caricabatterie per cellulare, lettore mp3 o fotocamera digitale.

E questa è la lista di un consumatore medio. Lasciamo fuori ad esempio le lavatrici, gli impianti stereo o i doppi o tripli computer. Quindi, qual è il consumo di potenza tipico di alcuni di questi dispositivi comuni?

Televisione: 213-339 watt. Il plasma consuma un po’ di più rispetto all’LCD. I costruttori sono già al lavoro per portare questi livelli di consumo in basso, per raggiungere i requisiti Energy Star, come il consumo inferiore ad un watt quando il televisore è spento, o l’utilizzare minore energia quando è in funzione.

Decoder TV via cavo: 30 watt. Uno studio condotto dal Natural Resources Defense Council (NRDC), nel 2007 ha dimostrato che un comune decoder consuma in un anno più energia di una lavatrice. Il decoder esterno o integrato non cambia di molto il consumo.

Console di gioco: 180 watt. Lo stesso studio ha rilevato alcune interessanti statistiche sulla console di gioco. Considerando le tre più popolari – Xbox 360, Sony PlayStation2 e Nintendo Wii – ci si è accorti che la Wii usa circa la metà della potenza della PlayStation2 e un decimo della Xbox 360, mentre non ci sono paragoni con la nuova nata in casa Sony, la Playstation 3, che consuma anche di più rispetto alla Xbox. Quando una console di gioco è usata, si utilizzano circa 170-190 watt. Quando gli utenti della console la usano come dispositivo DVD, l’energia utilizzata scende di poco, migliorandone l’efficienza.

Caricabatteria: 4 watt ad ogni ricarica. Per i più piccoli dispositivi di carica per apparecchi mobiliche usano una o più batterie, i numeri variano molto a seconda di come questi vengono utilizzati. A causa di questo, i numeri sono difficili da trovare, ma considerando l’utilizzo del dispositivo di una fotocamera digitale, lettore MP3, o simili dispositivi portatili, si utilizzano circa 4 watt durante la ricarica.

Cellulare: 4 watt per la ricarica. Il consumo di energia di un cellulare varia notevolmente a seconda di come viene utilizzato. Qualcuno potrebbe anche non fare mai chiamate o messaggi, vedendo che la sua batteria dura settimane intere, mentre altri utilizzano il cellulare per mille funzioni diverse e lo caricano ogni sera. Tuttavia, l’iPhone utilizza tra 4 e 6 watt durante la ricarica, mentre gli altri telefoni utilizzano 3-5 watt.

Pc portatile: 145 watt, se collegati al monitor si aggiungono altri 40 watt. In base ai dai del CNET Labs, il desktop medio utilizza circa 145 watt a pieno regime, mentre a seconda delle mansioni il consumo può variare da 60 a 250 watt.

Pc fissi: 62 watt. Come per il desktop, i laptop variano notevolmente nel loro consumo di energia a seconda dei compiti che sono chiamati ad effettuare. Secondo CNET Labs, il dispositivo utilizza mediamente 62 watt in uso, e 25 watt quando è spento.

Tirando le somme, si può dire un utente medio utilizza per tutti i suoi apparecchi elettronici, 314 killowattora al giorno. Una persona che invece utilizza maggiormente questi apparecchi, come quelli che utilizzano il cellulare anche per controllare la posta elettronica, che usano ogni giorno un lettore mp3 e la fotocamera digitale una volta a settimana; che utilizzano il pc portatile 5 ore al giorno e che guardano la tv almeno tre ore al giorno, o per un paio d’ore utilizzano i registratori, si arriva ad utilizzare circa 2,503 kWh al giorno.

Fonte: [Treehugger]

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.