Pitone ingoia gatto in casa: ecco le immagini!

di Paola P. 22

pitone-ingoia-gatto-in-casa-ecco-le-immagini.jpg

E’ successo in Australia: un pitone tappeto (Morelia spilota variegata), una specie non velenosa molto diffusa in Australia, ha deciso di trangugiare per cena uno dei poveri mici della famiglia McLaren, residente a Tiwi, nella periferia nord di Darwin.

La signora Asha McLaren ha raccontato ai microfoni di radio ABC che, a fare la macabra scoperta, è stata sua figlia Taara, di 14 anni, quando al mattino è uscita per andare a dar da mangiare ai gatti.


pitone-ingoia-gatto-in-casa-ecco-le-immagini-foto.jpgIl povero micio di due mesi Kohl mancava all’appello, mentre un intruso con la pancia rigonfia giaceva poco distante: un pitone lungo 2 metri.
La donna ha subito chiamato l’acchiappaserpenti, mentre faceva immediatamente rientrare il resto della famiglia gatto (non si sa mai, che il rettile avesse ancora fame!).

Ora il serpente ingordo si trova nel locale ospedale veterinario, in attesa di completare la digestione, e gli occorrerà parecchio tempo, non stentiamo a crederlo!
Finita la siesta, il pitone sarà liberato nuovamente nella boscaglia, suo habitat naturale. Speriamo che non vada a dar fastidio ad altri animali domestici!
Intanto sul sito web del quotidiano The Australian sono state pubblicate le straordinarie immagini, già, perchè con i raggi X è possibile vedere tutto, ma proprio tutto, anche lo scheletro di un gatto domestico ingoiato da un pitone. Guardate un po’!

Commenti (22)

  1. “sono state pubblicate le straordinarie immagini”
    Io ho visto morire il mio gattino di cancro e so SOLO io come ci si sente con un animale che ti muore davanti. Non sono per niente immagini straordinarie, almeno non per me.

  2. caro nexso, l’aggettivo “straordinario” in questo contesto è inteso come fuori dal comune, dall’ordinario, per l’appunto, non come uno spasso. Sono un amante degli animali e ne ho tanti, tra cui molti gatti, e non mi permetterei mai di riderci sopra.
    I pitoni ingoiano intere prede, anche più grandi di loro, ed impiegano mesi per la digestione, questo è straordinario. Le immagini non si riferiscono all’uccisione del gattino, ma alla lastra ai raggi X del serpente, e converrai con me che non capita tutti i giorni di vederne. Non avrei mai pubblicato le foto dell’uccisione, lo trovo terribile.
    Hai frainteso la mia frase… mi dispiace per il tuo gatto, ti capisco perfettamente… mi è capitato…

  3. “Io ho visto morire il mio gattino di cancro e so SOLO io come ci si sente con un animale che ti muore davanti”… tu pensa che io ho visto morire mia moglie, quindi ti prego risparmiati certe xxxxate, fai solo male a quelli che ne hanno passate peggio di te

  4. Non ci trovo nulla di straordinario in queste immagini. Ne se lo intendiamo come termine per “meravigliose”, ne come termine per “fuori dal comune”, visto che in una zona come l’australia ricchissima di fauna selvatica, trovarsi un pitone in casa che ti mangia un micio o un alligatore nel giardino non dico sia una cosa di routine, ma neppure impossibile da vedere. Avrei accuratamente evitato di pubblicarle…un gatto mangiato vivo non è un bello spettacolo, specialmente per chi, come il padrone, possa aver sofferto moltissimo sapendolo nello stomaco di un serpente.Menchèmeno mi sembra una gran trovata aver fatto le radiografie al pitone. Mi pare un esperimento di una ludicità infantile, inutile e dannosa per l’animale stesso, che non ha fatto altro che seguire il suo istinto di predatore.

  5. In una zona come l’Australia non è difficile da vedere, in Italia si. D’altra parte, è una notizia diffusa dall’Ansa… le radiografie al pitone non le ho fatte io, cara signora, per quanto riguarda cosa lei avrebbe pubblicato, non è lei a decidere la linea editoriale. Noi pubblichiamo, tra una cosa seria e l’altra, anche curiosità e stranezze dal mondo. Condivisibile o meno. I pitoni mangiano i gatti vivi, i bambini scheletrici muoiono in Africa, le foche vengono uccise barbaramente in Canada: questa è la realtà, noi la documentiamo. Non subiamo censure fortunamente, non sulla rete, nè intendiamo autocensurarci per non impressionare gli animi troppo sensibili. D’altra parte se non volevate vedere quell’immagine, potevate non cliccare sulla continuazione dell’articolo. In homepage c’era un tenero gattino, a prova di bambino… le immagini scabrose, ma le reputo reazioni alquanto esagerate, non vengono mai inserite in prima pagina, per non urtare la sensibilità di alcuno. Cordiali saluti.
    Paola Pagliaro

  6. @ purribut
    A me sono morti due familiari di cancro (oltre il gattino).
    Purtroppo non sei l’unico.
    Mi dispiace per tua moglie…

  7. Purribut, scommetto che sai che età ha Nexò; potrebbe darsi che sia piuttosto giovane e che non abbia mai (fortunatamente per lui/lei) avuto un familiare ammalato e morto?
    Toxoplasmosi, dove hai letto nell’articolo o nei commenti della Toxoplasmosi e come si contrae? Io leggo che il povero gattino ha incontrato, non contratto, un pitone…

  8. @ sekhmet:

    caro purribut, vergognati.
    il fatto che ti sia morta la moglie davanti agli occhi non significa che sei l’unica vittima dell’universo.
    se quella ti sembra una cazzata, spero che quel pitone ti trovi.
    che ne sai se il gattino di Nexò non fosse tutta la sua vita?
    non sto screditando il tuo dolore, ma se hai sofferto, docresti anche aver imparato a rispettare la sofferenza altrui.

  9. Per me queste immagini sono molto brutte!!! Meglio non diffonderle!!
    Amo profondamente i gatti! Ne ho uno che amo come un figlio e mi ha fatto molto male sapere questa notizia e vedere le foto! Riguardo ai morti di cancro, vorrei ricordare che veder soffrire un animale che si considera come un figlio è ugualmente doloroso e devastante!
    Amy

  10. Voi, animalisti dell’ultim’ora, che paragonate gli animali a essere umani, siete veramente ottusi e ridicoli. Io i gatti li mangio, dopo averli sbatacchiati un po’ per ammorbidire le loro bianche carni e tenerelle, e li trovo anche molto buoni. Ed ora non datemi del mostro: i gatti li avete mangiati anche voi. Il vostro macellaio di fiducia, lo conosco, ve li rifila al posto dei conigli.

  11. Voi, animalisti dell’ultim’ora, che paragonate gli animali ad esseri umani, siete patetici, ridicoli ed ottusi. Io i gatti li mangio, dopo averli sbatacchiati un po’ per ammorbidirne le carni bianche e tenerelle, e li trovo anche molto buoni. Ed ora non datemi del mostro: anche voi avete mangiato gatti. Il vostro macellaio di fiducia, lo conosco, ve li ha spesso rifilati al posto di conigli.

  12. eiiiiiiiiiiiiiiiii ciao io sono nuova di quì vi vorrei chiedere dove si trova la chiesa di Santa Lucia

  13. ei comunque chi vorrebbe fare amicizia con meeeeeeee?

  14. @ giulia:
    Ciao, come mai vorresti fare amicizia con qualcuno qui? Quanti anni hai?

  15. @ Beppe Bigazzi: è davvero orribile quello che ha detto sig. BEPPE BICAZZI spero che qualcuno abbia diffuso il suo squallido commento alla protezione civile degli animali e l’arrestino non so come gente come lei riesca a far del male a degli animali innoqui, non sono animalista ma sono contrario nell’ammazzare tutte le forme viventi buone di questo nostro mondo, Le ricordo sig.BICAZZI che se noi rimaniamo ancora vivi su questo pianeta è perche viviamo grazie alle piante e agli animali altrimenti io come lei non saremmo ancora vivi… spero che la sua è stata solo una provocazione a tutti altrimenti se cio non è si dovrebbe davvero vergognare

  16. per me queste foto sono dolcissime

  17. per me queste foto sono dolcissime

  18. per me queste foto sono dolcissime

  19. I was excited to uncover this page. I need to to thank you for ones time for this particularly wonderful read!! I definitely loved every part of it and i also have you book-marked to look at new things on your web site.

    http://www.tradingschools.org/reviews/delta-trading-group-dr-clifford-vance-cast-update/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>