Shopping verde, a Milano le borse ecologiche

di Angela Gennaro 3

Milano inquinata sì, ma anche ecologica e attenta, soprattutto durante queste feste natalizie. Un esempio? Domani, sabato 19 dicembre, alle ore 12.00, in piazza Mercanti, l’assessore all’Ambiente del Comune di Milano Paolo Massari, insieme al presidente di Amsa, l’azienda milanese servizi ambientali, Sergio Galimberti e al presidente di Apeca (Unione del Commercio) Giacomo Errico, distribuirà gratuitamente borse ecologiche a chi andrà al mercatino natalizio.

L’iniziativa del Comune, dell’Unione del Commercio e dell’Amsa, che hanno stipulato un accordo in tal senso, muove i suoi passi ben prima della direttiva comunitaria dell’anno prossimo, si chiama bio-borsa: una shopper ecologica, biodegradabile. In modo da poter andare a fare la spesa ma rispettare allo stesso tempo l’ambiente, evitando le nocive buste di plastica.

Una shopper fatta di una particolare carta, innovativa e resistente all’acqua. Già perché è ormai vicino e in arrivo il divieto europeo di mettere in commercio e in ulteriore circolazione le troppo note buste di plastica. Il divieto partirà nel gennaio del 2011, ma Milano già si prepara.

Il progetto sperimentale prevede la distribuzione di 50mila bio-borse nei vari punti vendita come i negozi ortofrutticoli al dettaglio, i panifici e le macellerie. Per saperne di più sulle shopper ecologiche e sui progetti correlati alla lotta alle ebuste di plastica, il sito www.portalasporta.it. Al grido di:

Perché usare per pochi minuti un oggetto che può durare anche cento anni ?
Stiamo parlando del sacchetto di plastica che spesso ci viene dato “gratuitamente“ ma per cui tutti paghiamo un caro prezzo!

E con la descrizione di tutti i “contro” dell’apparentemente innocuo oggetto in questione: spreco di risorse energetiche non rinnovabili, deriva dal petrolio che inquina per centinaia di anni ogni luogo del pianeta, arrivando anche in acque lontane dove letteralmente uccide. Ogni anno sono più di centomila gli esseri viventi la cui morte è correlata ai sacchetti di plastica. Viva gli shopper biodegradabili, allora, anche perché l’8% della produzione mondiale di petrolio viene assorbito proprio dalla produzione della plastica.

Commenti (3)

  1. Molto bella l’idea delle buste di carta resistenti, è ora di abbandonare le buste di plastica! io utilizo le borse di stoffa che sono comode, leggere e maneggevoli.
    Anche io mi occupo di verde in città, sono un giardiniere ho anche fatto un blog:
    http//appuntiverdi.blogspot.com
    Dateci un occhiata!!! se lo trovate interessante mettelo pure come link sul vostro sito!
    MattiaIlGiardiniere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.